Reggina-Benevento, Gaz.Sport: "Inzaghi contro Cannavaro, pranzo dal gusto Mondiale"

25.11.2022 10:30 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Reggina-Benevento, Gaz.Sport: "Inzaghi contro Cannavaro, pranzo dal gusto Mondiale"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Luca Eugeni/Image Sport

"Inzaghi contro Cannavaro, pranzo dal gusto Mondiale", scrive Gazzetta dello Sport nelle pagine nazionali.

"La chat dei Campioni del Mondo 2006, grazie alla Serie B, è più attiva che mai. Messaggi su messaggi, frequenti a inizio stagione, intensissimi con l’arrivo in corso d’opera di Daniele De Rossi alla Spal e Fabio Cannavaro al Benevento, che domenica andrà al Granillo a sfidare la Reggina di Pippo Inzaghi. Gli eroi di Berlino incroceranno le lame all’ora di pranzo, con migliaia di invitati pronti ad applaudire due icone del calcio italiano e, probabilmente, a godersi un bello spettacolo. Si, perché la filosofia di entrambi è quella di offrire un calcio propositivo, un po’ come sta facendo Fabio Grosso, un altro degli indimenticabili del Mondiale tedesco che guida nettamente la classifica con il Frosinone, capace di vincere 10 delle 13 partite disputate. E’ un po’ come se la scuola di Berlino fosse sempre aperta...

Inzaghi e Cannavaro, da allenatori, hanno avuto percorsi differenti. Pippo era partito dall’alto, con il Milan che lo aveva promosso dalla Primavera alla prima squadra. Andata male l’avventura in rossonero, non si è per niente abbattuto. Anzi. E’ ripartito con umiltà dalla Serie C con il Venezia conquistando subito una splendida promozione. Poi ecco altre esperienze in A, con il Bologna e il Benevento (portato da lui nella massima serie) e in B a Brescia, dove si è lasciato male con Cellino. L’estate scorsa, Pippo si è lanciato nell’avventura sullo Stretto, convinto dal progetto e dalle ambizioni della nuova proprietà. Cannavaro, invece, una volta lasciati gli scarpini negli spogliatoi, prima di arrivare in Italia ha preferito battersi a Oriente. Soprattutto in Cina, dove ha alzato trofei al Tianjin e in quel Guangzhou Evergrande già allenato in passato dal mentore del capitano che alzò la coppa a Berlino, ovvero Marcello Lippi. Cannavaro, per un brevissimo periodo, è stato anche c.t. della Nazionale cinese (come Lippi...) e lo scorso settembre ha preso il posto di Fabio Caserta sulla panchina del Benevento, nella sua prima esperienza italiana da tecnico.

Che in questi due mesi è stata tutt’altro che banale, tra ritiri punitivi e dimissioni annunciate (dopo la sconfitta di Como) e poi respinte dalla proprietà. Ma negli ultimi tempi il vento sembra girato. Prima della sosta, Cannavaro è riuscito a portare a casa la prima vittoria battendo la Spal dell’altro campione del Mondo Daniele De Rossi. Che la sfida agli ex compagni gli porti bene? Inzaghi fa gli scongiuri, anche perché in vista della sfida di domenica al Granillo quello che sta meglio è lui. Pippo sta compiendo un miracolo con la Reggina, spinta fino a un secondo posto (a cinque punti dal Frosinone) che a inizio stagione sembrava una chimera. La squadra calabrese è stata costruita in fretta e furia per via dei problemi societari della passata stagione riconducibili alla precedente proprietà. Il mercato è così partito in ritardo ma tutte le mosse sono state fatte nel modo giusto, a partire dall’ingaggio come allenatore dello stesso Inzaghi, che ha firmato un triennale integrandosi perfettamente in città. E’ anche grazie a lui se tanti giocatori sono arrivati in Calabria e altri non hanno cambiato aria", scrive il quotidiano sportivo