REGGINA IN B! Luca Gallo realizza il sogno di tutta la Città: 500 giorni per l'impresa, la cronistoria

11.06.2020 13:30 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
REGGINA IN B! Luca Gallo realizza il sogno di tutta la Città: 500 giorni per l'impresa, la cronistoria

Luca Gallo ci ha impiegato 513 giorni per portare la Reggina in serie B, un vero e proprio record nella storia del club amaranto. Foti ci ha messo quattro anni, Benedetto due circa e Granillo altri cinque.

Dal 10 gennaio 2019, quando Gallo ha preso il club, a suon di investimenti e colpi ha riportato il club amaranto tra i Cadetti, a sei anni di distanza dall'ultima partecipazione.

Ecco dunque la cronistoria della "rincorsa" del patron alla serie B:

8 giugno - L'ANNUNCIO DI GALLO: "SIAMO IN SERIE B" - Nel giorno del via libera della promozione, Gallo annuncia: "Come avevo predetto, la Reggina l'anno prossimo giocherà di sabato e la stagione 2020-2021 la giocherà in serie B. Forza Reggina sempre". CLICCA QUI PER LE PAROLE DI LUCA GALLO CHE ANNUNCIA LA B

26 maggio - LA FIDUCIA DI GALLO: "LA POSIZIONE DELLA REGGINA E' BEN DELINEATA" - Durante la presentazione di Tempestilli, Gallo è fiducioso sulla fumata bianca per la B:  "Questo é il periodo nel quale si fa a gara a chi la spara più grossa, io sto attendono di capire chi vince, io vado direttamente alla fonte e 99,9% che girano non mi risultano. La posizione della Reggina é ben delineata, è ben assicurata". CLICCA QUI PER CONSULTARE LA CONFERENZA COMPLETA

18 marzo 2020 - "LA REGGINA NON DEVE PORSI LIMITI" - Intervenuto in video chat con i tifosi, il patron Gallo parla della sua scelta di prendere la Reggina: "Lo rifarei altre mille volte e altre mille volte ancora. Amo il club, la Reggina e la Città di Reggio. Lo dimostrerò nel tempo con i fatti. Sono orgoglioso dei tifosi, è una Città stupenda che mi manca tantissimo. Reggio è casa mia, mi manca tutto, sto davvero soffrendo la lontananza da Reggio, sarei disposto a rischiare pur di tornare giù e stare con i tifosi e la gente. La Reggina è una società che non deve porsi limiti, altrimenti non ci avrei investito". CLICCA QUI PER RILEGGERE L'INTERVENTO COMPLETO

19 dicembre - GALLO CARICA LA SQUADRA: "VINCEREMO IL CAMPIONATO DI SERIE B" - "Il 30 dicembre scorso è stata la prima volta che sono entrato al Granillo. Prima mi sono fatto un giro sul Corso Garibaldi e sentivo l'assenza della Reggina. Quel giorno sono entrato in un Granillo vuoto e qualcuno mi ha chiesto "portaci in alto". Mi sembrava di essere dentro ad una bolla e in quel momento ho capito che mia voglia di vincere qualcosa si sarebbe avverata con la Reggina. La Reggina vincerà, noi vinceremo il campionato di C e poi vinceremo quello di B e tutti si accorgeranno di noi, della città, del marchio, del Granillo. Questo è solo l'inizio! Chi rimarrà alla Reggina dovrà continuare a sudare e onorare la maglia e io vincerò al primo anno, qualcuno aveva detto che non ci sarei riuscito e invece io ci riuscirò", le parole di Gallo alla cena con la squadra in vista delle festività di fine anno solare. CLICCA QUI PER RILEGGERE LE PAROLE DEL PATRON GALLO

14 ottobre - LA CARICA DI GALLO IN VISTA DEL DERBY CONTRO IL CATANZARO - "Mi piacerebbe giocarla a me questa partita, ma sono vecchio. L'uomo che rincorre l'avversario, che ferma l'attaccante avversario, l'attaccante che segna e fa esultare la gente, i bambini, le mamme, i padri, gli anziani non è più semplice uomo ma un eroe. E domani, ognuno di voi, può trasformarsi in un eroe. Potete far si che la gara possa restare nella vostra mente, nella mia mente, nella mente dei bambini. Ci sono cose che vanno al di là dei soldi e al di là di tutto, ci sono cose che possono diventare importanti per tutti noi e rimanere per sempre. La Reggina è forte, è la squadra più forte che c'è, onorate il campo e onorate la magli, oltre a tutta la gente che sarà presente", il discorso del patron amaranto alla squadra alla vigilia della sfida contro i giallorossi, poi vinta 1-0. 

29 agosto - LA PRESENTAZIONE DI DENIS - "È una grande emozione presentare un calciatore così importante. Quando German è venuto qui ho detto che i calciatori più importanti con i quali ha giocato sono Messi, Gomez e Higuain, per far capire che tipo di calciatore abbiamo preso. Oltre alla Reggina di Cozza, Nakamura, Bonazzoli sarà da oggi la squadra di Denis", le parole di Luca Gallo nel voler presentare German Denis in sala stampa. CLICCA QUI PER CONSULTARE LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL TANQUE

23 agosto - "DENIS E' NOSTRO" - Luca Gallo, in piena notte, annuncia il colpo della sua Reggina. CLICCA QUI PER RIVEDERE IL VIDEO DEL PATRON

9 agosto - GALLO SUL PALCO DI PIAZZA DUOMO: "IL BARI VINCERA' SICURAMENTE IL CAMPIONATO" - "Il Bari vincerà il campionato, mi aspetto che loro vincano tutte le partite. Vedremo", il presidente "provoca" simpaticamente il Bari di De Laurentiis. CLICCA QUI PER RILEGGERE IL LIVE DELLA PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA 2019-2020

14 luglio - INIZIA LA PREPARAZIONE, GALLO NON DICE NULLA PER SCARAMANZIA - Al Sant'Agata, il patron Gallo inaugura i lavori della nuova stagione, il presidente è scaramantico: "Riprendere la preparazione è una grossa emozione per me, la scorsa stagione ho preso la squadra in corsa e invece adesso stiamo programmando tutto nel dettaglio, dal menù per i calciatori, alle federe dei letti. Non solo calciomercato e programmazione sportiva, ma c'è tanto lavoro da fare, tanto si è fatto e tanto faremo. Non dirò quello che sento e quello che vorrei dire, non dirò nulla... Dirò solo che la stagione sta iniziando e bla, bla, bla... Mi aspetto quello che ho dentro e quello che hanno i tifosi dentro il loro cuore". CLICCA QUI PER CONSULTARE LE PAROLE DI LUCA GALLO AL VIA DEL RITIRO PRECAMPIONATO

25 giugno - GALLO PRESENTA TOSCANO - Mimmo Toscano lo abbiamo inseguito per parecchio tempo, ci abbiamo pensato su ed è la scelta migliore per noi. Sono estremamente contento per l'arrivo del tecnico. La serie C? Questo è un campionato difficile, bisogna prendere calciatori adatti alla categoria, calciatori che hanno peculiarità per la categoria, soprattutto dal punto di vista umano. Un bilancio primi mesi? Non ho fatto ancora nulla, lo dico sempre a chi mi saluta. CLICCA QUI PER CONSULTARE LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL PATRON GALLO

16 maggio - IL POST ELIMINAZIONE AI PLAYOFF: "LA REGGINA E' VIVA" - Luca Gallo è intervenuto su Twitter all'indomani del ko in casa del Catania ai playoff: "Da oggi un nuovo inizio. La Reggina è viva" CLICCA QUI PER IL TWEET DEL PATRON AMARANTO DEL 16 MAGGIO

18 aprile - LA PRESENTAZIONE DEL NUOVO DG GIANNI - "Ci vuole ben altro per convincermi a desistere. Se pensate che io sia intenzionato a lasciare, non avete capito chi avete di fronte", commenta Gallo durante la presentazione del nuovo dg Gianni e le dimissioni dell'avvocato Iiriti. CLICCA QUI PER CONSULTARE LA CONFERENZA DI LUCA GALLO

7 aprile - L'ESONERO DI DRAGO -  "Drago non è più l'allenatore della Reggina. È qualcosa non avrei voluto dire, ma i risultati non sono arrivati e serviva prendere questa decisione. Cevoli l'ho esonerato io, non lo rinnego. Abbiamo preso quella decisione per cercare di fare bene. È il momento più difficile da quando sono presidente della Reggina, c'è poco da dire... . "Durante la prima conferenza stampa ho detto che mi sarebbe certamente piaciuto andare ai playoff e vincerli, nulla di clamoroso. Io ho in testa determinate cose per il club e continuerò a perseguirle. Il club ha due parti, quella tecnica e quella societaria, la seconda viaggia a mille e la cosa brutta è che viene oscurata per i mancati risultati sportivi. Il mio impegno resterà lo stesso, non molleremo di un centimetro, ma è chiaro che se perdi con la Sicula Leonzio allora tutto viene vanificato. Bisogna affidarsi alla gente che capisce di calcio e sperare". CLICCA QUI PER RILEGGERE LA CONFERENZA DI GALLO DEL 7 APRILE

5 marzo - PRIMA INTERVISTA A RAI SPORT: "FAREI DI TUTTO PER LA SERIE B" - "Io non dico cosa sarei disposto a dare pur di salire in serie B...", dice Luca Gallo ain microfoni Rai durante l'intervallo della gara contro il Rende, poi pareggiata per 1-1.

21 gennaio - PRIMA CONFERENZA STAMPA - Presso la location di Santa Trada, il patron ha incontrato per la prima volta la stampa e si è presentato ai tifosi: "Ne farò una malattia personale: la Reggina non può stare in Lega Pro, non lo accetto. Io ce la metto tutta, ma il calcio non è una scienza esatta, ci sono numerose variabili. Cercherò di fare il meglio possibile.m Il tifoso della Reggina deve pretendere, il tifoso della Reggina va viziato. Andrà viziato con lo store, il pullman, gli eventi, bisogna dargli tutto quello che non ha avuto sino ad ora. Bisogna fare tante cose, parecchie". CLICCA QUI PER CONSULTARE LA PRIMA CONFERENZA DI LUCA GALLO DA PATRON AMARANTO

10 gennaio 2019 - Ufficiale il passaggio di quote dalla famiglia Praticò a Luca Gallo (l’86,66%), più il 10,44% da De Caridi e Simonetta.