L'angolo dei Tifosi, Reggina pensa al futuro: le vostre mail

29.05.2023 11:15 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
L'angolo dei Tifosi, Reggina pensa al futuro: le vostre mail
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

La Reggina saluta i playoff dopo la sconfitta sul campo del Sudtirol, adesso si apre il dibattito sul futuro

Dite la vostra, scrivete alla mail tuttoreggina@libero.it.

                                                                                  **********************************

Gentile redazione, c'è l amarezza di una sconfitta che poteva essere evitata,siamo arrivati a questo importante appuntamento stanchi e demotivati,purtroppo i problemi societari hanno pesato,abbiamo perso molti giocatori importanti, Obi,Santader, Galabinov, Cicerelli e infine la grande delusione come Uomo Menez che avrebbe potuto dare un grande contributo, quali sono le colpe della società e del nostro bravo allenatore per me nessuna, ciò che mi dà più fastidio leggere che i vostri tanti colleghi di Reggio mi creda sono in tanti giocano al massacro, a Reggio ci sono più testate giornalistiche sportive che tifosi, mi creda a Verona c'è ne sono solo 2 Reggio l'elenco è infinito, grazie per lo spazio che ci dedicate e a voi per la vostra obiettività, la Reggina si Ama sempre 

Marco

LA REDAZIONE RISPONDE: Marco, grazie per i complimenti. Vanno bacchettate le testate che non sono coerenti sulla loro obiettività durante la gestione Gallo e quella attuale, ma anche quelle che parlavano di "Reggina che avrebbe riscritto le regole della giustizia sportiva", "di nuova rivoluzione-Bosman", "di Reggina che sarebbe andata sino alla Corte di Strasburgo" e altre "imbeccate" fornite per gettare fumo negli occhi. Noi possiamo pure sbagliare, ma di certo non siamo mai stati a libro-paga di ciò che è stato e di ciò che è e non lo saremo neanche di ciò che eventualmente sarà: perché i tifosi reggini non hanno l'anello al naso e vanno rispettati, sopratutto da dirigenti o operatori che vengono da fuori città.

                                                                                  **********************************

Buongiorno, 

La situazione della Reggina improvvisamente si complica, quando sembrava che fosse stata trovata la soluzione, adesso viene respinto il piano di rientro... Anche questa sarà una lunga estate, spero di sbagliare ma difficilmente stavolta se ne verrà fuori, nella migliore delle ipotesi si dovrà smantellare, probabilmente mercato zero e poco da spendere... 

Non voglio essere frainteso, sono consapevole che l'attuale gestione sta pagando le schifezze della precedente, però bisogna ammettere che Saladini e compagnia erano al corrente di queste problematiche... Hanno valutato attentamente i conti la scorsa estate, hanno aspettato fino all'ultimo secondo di rilevare e se l'hanno fatto è perché immagino abbiano valutato che era una cosa fattibile... Ora dopo un anno siamo punto e a capo, fatto un campionato anche positivo sul campo, salvezza tranquilla, persino la soddisfazione di un piazzamento playoff, per nulla scontato... Ma non è servito a nulla, non abbiamo valorizzato nessun nostro giocatore, siamo ancora pieni di debiti, tanti sciacalli che hanno bucato la loro stagione e ora cercano nella Reggina la possibilità di rivalsa, se per miracolo si dovesse partecipare alla prossima serie b in ogni caso la squadra sarebbe da rifare e non ho idea con quali fondi... 

Non sono il tipo che spara a zero, specie se non conosco bene i fatti... Voglio immaginare che la nuova gestione sia in buona fede, abbia provato a fare di tutto per far quadrare i conti, ma mi viene da pensare che abbia anche fatto i conti senza l'oste... 

L'anno scorso subito dopo l'iscrizione, annuncio di inzaghi in pompa magna, promesse di un piano triennale per fare risplendere la reggina, squadra fatta in una settimana prendendo giocatori su giocatori, alcuni validi, alcuni meno... Costruita una immagine simpatica, iniziative social, sembrava che finalmente tutti i problemi fossero stati risolti... Ma questa gente non sapeva di tutti questi problemi economici??? Non immaginava che a questo punto ci saremmo trovati punto e a capo? Non immaginava che a campionato in corso ci saremmo imbattuti in penalità causa problematiche economiche, seppure legate alla stagione precedente? Quando è stata rilevata la società l'anno scorso immagino si fosse al corrente di tutte queste cose, per quale motivo a questo punto è stato trovato un accordo? Qualcuno si aspettava che cadessero dall'aria sti soldi per saldare i debiti? Si stila un programma triennale col piccolo problema che dopo un anno il sogno è già finito... 

Allora a mio modesto parere le possibilità sono 2...la prima, meno probabile, che siano stati fatti i conti senza l'oste, intanto mi prendo la reggina, poi spero in un miracolo, qualche benefattore, qualcuno che per pena mi annulla il debito e via così... La seconda che consapevoli di tutto ciò, si sia comunque pensato che rilevare la Reggina, anche per una stagione, portare un allenatore con un nome importante come Inzaghi, farsi vedere dappertutto in tv, portare addirittura la presentazione della serie B a Reggio Calabria, fossero tutte cose che a livello di immagine avessero portato qualcosa nelle loro tasche, soprattutto a livello mediatico... 

Io so solo che dopo un anno di gestione non è cambiato nulla, la società era gravemente indebitata e oggi lo è altrettanto, non è stato fatto nessun passo avanti, se come ci auguriamo tutti riusciranno a iscrivere la squadra, in ogni caso sarà un mercato misero, senza soldi da spendere tipo gennaio, squadra da rifare a partire dall'allenatore che a differenza nostra che siamo sognatori, abbandonerà subito la nave che affonda, anche perché essere presi in giro non piace... 

E vabbè, prepariamoci all'ennesima estate di passione, sperando nel miracolo... Grazie alla redazione per lo spazio, un saluto. 

Paolo

LA REDAZIONE RISPONDE: Paolo, in ogni caso ricordiamo il "peccato originale": il maxi debito lasciato dalla precedente società, nel silenzio di praticamente quasi tutti i media (tranne noi e qualche altro). Detto ciò, il problema "comunicativo" è stato rilevante, perché a volte ci si è nascosti tramite roboanti e fuorvianti concetti gettati a determinati media per il pubblico, nella sbagliata percezione che tutti avessero l'anello al naso: "la Reggina farà giurisprudenza", "la Reggina bloccherà tutti i campionati, dalla A alla Terza Categoria", "la Reggina riscriverà la giustizia sportiva". Serviva forse un profilo leggermente più basso e raccontare semplicemente i fatti. A noi è costato caro non aver avallato quelle "veline" che sviavano la realtà dei fatti. Saladini deve fare tesoro di questi sei mesi, dentro e fuori dal campo, e cercare di ripartire, sperando in una società bonificata dai debiti pregressi.