Eccellenza, il riepilogo delle gare della tredicesima giornata: sconfitte di misura per Bocale e ReggioRavagnese, pari Palmese

04.12.2023 18:45 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Eccellenza, il riepilogo delle gare della tredicesima giornata: sconfitte di misura per Bocale e ReggioRavagnese, pari Palmese

Turno numero tredici del campionato di Eccellenza che ha visto i ko di misura di ReggioRavagnese e Bocale, passano rispettivamente Cittanova e Soriano. La capolista Sambiase passa a Paola, pari per la Palmese a Scalea, pareggio tra StiloMonasterace e Gioiosa e ko del Brancaleone.

CLICCA QUI - I RISULTATI della TREDICESIMA GIORNATA del CAMPIONATO di ECCELLENZA

CLICCA QUI - La CLASSIFICA AGGIORNATA del CAMPIONATO di ECCELLENZA

Ecco il riepilogo delle gare:

MORRONE-BRANCALEONE   2-0

Torna a sorridere la Morrone. I ragazzi di Paschetta vincono meritatamente per 2-0 contro il Brancaleone nella 13^ giornata di campionato d’Eccellenza e rilanciano così le loro speranze salvezza. I granata salgono a quota 9, lasciano l’ultimo posto alla Paolana ed ora si trovano in piena zona play-out. La prima novità sono i due nuovi acquisti: Reinoso Nunez e Pinto Goes. Il primo, classe 2002, mezzala in arrivo dal PraiaTortora, il secondo un esterno offensivo, classe 2000 , ex Cassano e Palmese. Entrambi partono dalla panchina.

Mister Paschetta ritorna al 4-3-3. In porta come sempre Pellegrino. A destra Filice, a sinistra Salerno ed al centro Iorio e Pansera. Davanti la difesa c’è Bilotta, ormai nel suo nuovo ruolo. Ai suoi lati Sarpa e Barbieri. In attacco Nicoletti a destra, Amendola al centro e Carbone a sinistra.

Dopo 10 minuti di studio la Morrone passa. All’11’ punizione dal limite. Sulla palla va Barbieri che con un tiro beffardo trova l’angolino per il vantaggio granata. Al 20’ gol annullato ad Amendola per fuorigioco. Al 24’ il Brancaleone risponde con Borrello ma la sua girata è ampiamente larga. Al 24’ Amendola può finalmente esultare. Grande ripartenza dei granata che parte proprio dai suoi piedi. Palla che arriva a sinistra per Sarpa che crossa al centro per il centravanti di casa che la spinge in rete per il raddoppio della Morrone. Al 35’ Amendola ancora scatenato, chiama alla grande parata Lagana. E’ l’ultima emozione di un primo tempo dominato dalla Morrone.

SORIANO-BOCALE ADMO  1-0

(ASD Bocale ADMO) - Si ferma la serie positiva con conseguente ascesa in classifica da parte del Bocale ADMO, uscito dallo stadio “Alexandra Primerano” di Soriano Calabro a mani vuote, nonostante un primo tempo di spessore, difesa attenta e tante palle-gol create. Contro la squadra seconda in classifica i biancorossi escono a testa alta, consapevoli di aver perso una partita che, sfruttando le numerose occasioni create, si sarebbe potuta vincere.

In questa tredicesima giornata mister Saviano fa esordire due dei nuovi arrivati dal mercato: Guerrisi ritrova il posto lasciato in mezzo al campo tre anni fa, sostituendo lo squalificato Urruty e venendo affiancato da Arigò, con Picone in posizione più avanzata a supporto di Alegria; debutto per il giovane De Clò, piazzato a sinistra nel tridente completato da Tossi a destra. In difesa confermato il blocco Nemia, Scoppetta, Baeza, Barnofsky a proteggere Marino. Dalla parte opposto tre ex: il portiere Francesco Stillitano, il centrocampista Davide Casile, quest’ultimo in panchina, e mister Giovinazzo.

Inizio prepotente del Bocale con De Clò che si mette in luce al 3′: discesa a sinistra, cross radente che taglia l’area, arriva Tossi sul secondo palo ma colpisce male e il pallone si perde sul fondo da ottima posizione. Il Soriano, orfano di Fioretti e Acosta, affida il reparto offensivo a Ocampo, che al 12′ si libera con una finta e dal limite effettua un tiro debole che Marino blocca senza problemi. Al 21′ ci prova Alvarez, che dopo un dribbling entra in area e calcia con il mancino, ma disturbato al momento del tiro non riesce a mettere forza, altra parata agevole per il capitano biancorosso. Il Bocale torna ad alzare i giri del motore e in pochi minuti sfiora per due volte il vantaggio. Al 24′ Guerrisi sradica palla dai piedi di un avversario a centrocampo e parte in progressione a sinistra, con una magia serve alla perfezione De Clò che si è sovrapposto, assist indietro per Alegria che arriva a rimorchio e conclusione che termina di pochissimo sul fondo. Al 28′ corner di Tossi, pallone messo fuori di testa da un difensore, lo raccoglie Guerrisi che calcia, il suo tiro diventa un assist per Baeza che ci arriva con la punta del piede, conclusione però centrale bloccata da Stillitano. Sul finire della prima frazione altro corner di Tossi, stacco di Scoppetta che non inquadra la porta e al riposo è 0-0.

Cresce nella ripresa il Soriano, pericoloso nei primi minuti con Ocampo: al 4′ su punizione, palla alta di poco, e al 7′ quando riceve un pallone in area, stop di petto e girata fulminea, murata dai calciatori biancorossi. Al 9′ mister Saviano inserisce Caseiro per Guerrisi, sul quale grava un’ammonizione presa nel primo tempo, ma non è l’unico purtroppo ad aver ricevuto un giallo. Al 14′ dentro invece Sapone per Tossi. Al 18′ si fa vedere nuovamente De Clò con l’ennesima discesa a sinistra, appoggio a rimorchio proprio per il neo-entrato Sapone che al momento del tiro si trova un muro in maglia gialla a ostacolarlo. Al 24′ lascia il campo De Clò sostituito da Guglielmo e un minuto dopo la partita cambia: fallo a centrocampo di Arigò, che ammonito a inizio ripresa, riceve il secondo giallo che macchia una prestazione più che positiva. Bocale in dieci e assalto del Soriano, due volte vicino al vantaggio, prima al 27′ con Ocampo che sfrutta la linea difensiva biancorossa disposta male per partire in posizione regolare, servendo dal fondo un pallone d’oro a Bellino che calcia alto da ottima posizione; passa un minuto, Alvarez va in dribbling, serve in mezzo ancora Bellino, che di mestiere fa il difensore e si vede poiché il suo tiro segue la traiettoria di quello precedente. Il Bocale è in difficoltà ma ancora vivo e al 32′ Alegria parte in contropiede, arriva al limite, chiuso non calcia ma apre a destra dove c’è Sapone, il quale defilato spara verso il primo palo, Stillitano è reattivo nell’accartocciarsi e bloccare il tentativo. Al 34′ il muro biancorosso crolla: punizione dalla trequarti per la testa di Giorgetti sul secondo palo, traiettoria a scavalcare Marino ma il pallone colpisce la traversa, finendo la sua corsa addosso all’accorrente Ocampo, che tutto solo deve soltanto spingere in porta la sfera. Esplode di gioia lo stadio “Primerano” mentre arriva la pioggia, Mister Saviano si gioca la carta Dardiki al posto di Baeza, nella speranza che il belga possa lasciare il segno come contro la Morrone; tuttavia nel finale il Soriano bada a contenere senza mai rischiare nulla, così come dalle parti di Marino non arrivano altri palloni pericolosi. Al triplice fischio è grande il rammarico per il risultato finale, forte è però la consapevolezza di aver, ancora una volta, giocato ad armi pari (e nel primo anche molto meglio) contro una delle squadre più forti del campionato.

REGGIORAVAGNESE-CITTANOVA  0-1

La compagine giallorossa espugna il rettangolo di gioco del Longhi-Bovetto di Croce Valanidi al termine di una partita disputata a viso aperto. La ReggioRavagnese paga più del dovuto l’assenza, per infortunio, di Luca Verduci.
Locali pericolosi con una punizione di Puntoriere che sorvola la traversa. Risponde il Cittanova con un tiro di Infusino a fil di palo. Sul finire della prima frazione, colpo di testa di Buda con Palumbo che compie il miracolo. Ad inizio ripresa, locali che vanno vicini al gol su colpo di Lavilla respinto sulla linea da un difensore. Scampato il pericolo, il Cittanova sfrutta una sfortunata indecisione della difesa locale e con l’abile Infusino mette a segno la rete che vale i tre punti.

SCALEA-PALMESE   1-1

Sfuma a pochi secondi dal novantesimo la vittoria per lo Scalea, un bion punto per la Palmese di Crucitti. Dopo 17 secondi Lopez mette Mollo a tu per tu con il portiere. Pallonetto che non trova la porta.  Al 7' incertezza di Garnero sul tiro di Catalano che per poco non costa caro allo Scalea. Al 33' doppio intervento di Garnero che prima devia la conclusione di Catalano poi sbroglia di pugno sul cross dalla sinistra. Al 35'
Scalea in vantaggio con la zampata di Chemi che spinge in rete un calcio di punizione di De Biase dalla destra. Al 38' Mollo sfiora il 2 a 0 con girata
volante su cross di Jara. Chemi al 45’ salva sulla linea il gol del possibile pareggio. Il colpo di testa di Gomez aveva scavalcato Garnero trovando il piedone di Chemi a ricacciare in corner.

Al 57' Novo della Palmese anticipa tutti di testa su angolo di Rajcheberger, palla a lato di un soffio. Al 16' Garnero schiaffeggia in angolo in tiro insidioso di Militano. Al 89' Gomez trova il pareggio. Lungo traversone di Gandini sul secondo palo, Garnero incerto nell'uscita e Pititto sul secondo palo trova il colpo di testa spinto in rete da Gomez.

STILOMONASTERACE-GIOIOSA JONICA  1-1

Nel derby della Jonica è pareggio sostanzialmente giusto. In avvio i biancorossi prima hanno sfiorato il gol con Angi, bravo Feltrin a deviare in angolo e al dodicesimo minuto la difesa di casa si è fatta sorprendere da Tromba, che ha realizzato la rete con cui si è chiuso il primo tempo.
Nella ripresa lo StiloMonasterace si è sbilanciato in avanti e il Gioiosa in cerca del
gol del ko. Con i cambi è venuto fuori lo StiloMonasterace che, con un paio di accelerazioni, ha reagito ed è stato premiato dalla segnatura del solito Mateucci.