SOSA - Si attende l'ok della Lega per la firma

21.07.2012 23:59 di Paolo Ficara   Vedi letture
SOSA - Si attende l'ok della Lega per la firma
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Ninni Cannella/TuttoLegaPro.com

Pomeriggio insolito al Sant’Agata. Non solo per la seconda amichevole precampionato della Reggina. Ben presto si nota la presenza di volti già noti ma anche nuovi, sul campo alle spalle degli spogliatoi. A correre insieme a Bonazzoli e Lucioni c’è un terzo giocatore, che dall’aspetto sembra proprio Cristian Sosa. C’è chi crede agli asini volanti, convincendosi che si tratti di un fantomatico amico di Stuani, peraltro anch’egli impegnato sullo stesso campo. In realtà, si sussurrava già da ieri sera che il difensore fosse a Reggio. Va bene la riservatezza, dettata dalla delicatezza della trattativa, ma è davvero complicato non accorgersi di tale presenza ad un palmo di naso.

Atteniamoci a quelli che, a quanto pare, sono i fatti. In settimana, la Reggina è entrata in contatto con Pablo Betancourt, procuratore, tra i tanti, di Cristian Sosa. C’era la convinzione di poterlo prendere gratis, ma il Taranto non ha mai pagato il trasferimento dell’estate scorsa (circa 200 mila euro). Di conseguenza, il cartellino del difensore appartiene ancora al suo manager, nella misura del 50%, oltre che al Defensor Sporting e ad una banca. In Sud America, funziona così. E Betancourt ha reclamato una somma che la Reggina non intende versare.

Però siamo in Europa, e nello specifico in Italia. Chi dovrà stabilire se questi 200 mila euro rientreranno tra i debiti del Taranto, o se in effetti va invalidato il trasferimento di un anno fa? Per il momento, se ne dovrebbe occupare la Lega di Serie B. Un funzionario dirimerà la vicenda direttamente a Reggio Calabria, per certificarne il regime di svincolo e dare il via libera a Sosa per firmare un contratto biennale con la Reggina. Salvo sorprese.