Lucarelli (all.Catania): "Coppa? Proveremo a fare qualcosa di grande. Non pensiamo alla Reggina"

12.02.2020 18:30 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Lucarelli (all.Catania): "Coppa? Proveremo a fare qualcosa di grande. Non pensiamo alla Reggina"

Il tecnico del Catania, Cristiano Lucarelli, parlando alla vigilia del return match delle semifinali di Coppa Italia serie C, ha toccato numerosi temi:

"Ternana? Daremo il tutto, dobbiamo fare qualcosa di grande. Questa è una partita su cui dobbiamo ragionare sul 2-0 e cercare di portarla avanti il più a lungo possibile. Dobbiamo fare una partita d'attacco senza rischiare di fare finire l'eliminatoria dopo 5 minuti. Ci vuole equilibrio.  Le dichiarazioni del presidente della Ternana? Le prendo come uno sfogo, non credo che snobberanno la Coppa Italia".

Sulla questione Bojinov: "Il biglietto aereo Sofia-Roma l'ha fatto. La carriera parla per lui ed è integro: normale che abbia deciso di prendersi un po' di tempo per riflettere. E' da sottolineare che, nonostante tutto, lasci aperta la porta anche a noi. Altri offrono cinque volte di più. Non possiamo competere economicamente con squadre della A turca, svizzera o belga. Noi possiamo proporgli un progetto e dargli maggiori certezze legate all'impiego rispetto ad altre parti. Se non arriva lui, non credo faremo altro sul mercato".

Sulle scelte anche in chiave Reggina:  "Welbeck non è pronto per giocare 90 minuti. Tre mesi di totale inattività sono tanti e poi non ci sarebbe motivo di forzarlo in mezzo, dove abbiamo alternative. Non penso alla Reggina, rispetto a domenica farò delle sostituzioni nei ruoli in cui ho elementi affaticati. Dietro non si tocca niente, in mezzo potrei cambiare qualcosa e dare un po’ di freschezza all’attacco. Beleck? Giocherà dal primo minuto".

Per la sfida di domani pomeriggio, out gli infortunati Curiale, Dall'Oglio, Noce e Saporetti, presumibilmente indisponibili anche in vista della gara di domenica. La squadra etnea tornerà poi ad allenars venerdì pomeriggio in vista del confronto al cospetto degli amaranto di Toscano.