Spadafora: "Nessun liberi tutti, nei prossimi giorni linea unica anche per B e C"

20.09.2020 12:15 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Spadafora: "Nessun liberi tutti, nei prossimi giorni linea unica anche per B e C"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nicola Ianuale/tuttoSALERNITANA.com

Il ministro dello sport, Spadafora, intervistato dal Corriere della Sera, spiega la situazione in merito alla parziale riapertura degli stadi ai tifosi:

"L’apertura a mille spettatori per eventi singoli era già prevista dall’equiparazione dello sport agli eventi culturali. Non era prevista per le partite di campionato, considerando anche che mille è un numero simbolico, ma a fronte della decisione di alcune Regioni abbiamo con i colleghi Speranza e Boccia avanzato l’idea di aprire su tutta Italia, per equità sportiva e come sperimentazione in vista del prossimo decreto della presidenza del Consiglio. Nei prossimi giorni daremo una linea unica anche per i campionati di serie B e Lega Pro".

Spadafaora spiega che a ottobre sarà valutata la curva epidemiologica per un via libera più consistente di pubblico: "Intendendo per riapertura quella proposta dalla Figc, ovvero una percentuale significativa sulla capienza reale degli stadi. Stiamo parlando di altri numeri, che spero si possano consentire da ottobre dopo l’analisi delle curve post riapertura scuole. Deve essere chiaro che non c’è nessun liberi tutti, la situazione epidemiologica europea non consente passi falsi. Abbiamo un obiettivo chiaro: consentire la partecipazione del pubblico per tutti gli sport e per tutte le categorie attraverso un protocollo unico che abbia come criterio quello della percentuale degli impianti".

Sulle polemiche della Lega A e B, il ministro sottolinea: "..il mio primo interlocutore è il presidente della Federazione Gravina, con cui il dialogo è costante. Ricordo ad esempio la norma sul corridoio per i calciatori stranieri, senza la quale il campionato non sarebbe ripartito, o la richiesta di diminuire la frequenza dei tamponi che abbiamo portato con forza al Cts e che penso potrà essere accolta".