Comune di Reggio Calabria: ecco i criteri per individuazione nuclei familiari per concessione aiuti per contrastare l'emergenza

03.04.2020 12:53 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Comune di Reggio Calabria: ecco i criteri per individuazione nuclei familiari per concessione aiuti per contrastare l'emergenza

Il settore Welfare del Comune di Reggio Calabria ha reso noti i criteri per l'individuazione dei nuclei familiari che devono godere della misura di emergenza legata al Covid-19. La misura si esplica nella concessione di buoni spesa per l'acquisto di prodotti alimentari e generi di prima necessità.

Ecco il documento nel dettaglio:

1. Il presente avviso disciplina i degli interventi di assistenza economica a favore di soggetti, singoli e/o famiglie, residenti nel Comune di Reggio Calabria al momento di presentazione della domanda, che si trovino in situazione di necessità correlata all’emergenza sanitaria COVID Il sostegno economico di cui al presente avviso s’intende assegnato al nucleo familiare. Pertanto, le eventuali istanze prodotte dal singolo componente richiedono la valutazione della situazione familiare complessiva. La concessione degli interventi di assistenza economica avviene entro i limiti complessivi delle risorse trasferite a questo Comune in attuazione della citata Ordinanza C.D.P.C. n. 658 del 29 marzo 2020, secondo i criteri e le modalità 

2. Ai fini del presente avviso si intendono per “generi di prima necessità” i prodotti alimentari, per l’igiene personale - ivi compresi pannolini, pannoloni, assorbenti della casa nonché i prodotti farmaceutici e parafarmaceutici.

3. Il buono spesa è assegnato una tantum e l’importo è determinato come segue:

4. L'accesso al beneficio del “Buono spesa” avverrà secondo i seguenti criteri:

A) Requisiti di accesso dei beneficiari della misura:

Possono accedere al beneficio del “buono spesa” i residenti nel Comune di Reggio Calabria che a causa delle misure di prevenzione epidemiologica, convertito, con modificazioni, dalla legge, 5 marzo 2020, n. 13 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID perso la capacità reddituale tale da non consenti nucleo familiare non gode di patrimonio finanziario disponibile (conto corrente/bancario/postale) superiore ad euro 5.000,00. A titolo esemplificativo e non esaustivo hanno diritto a richiedere il a) soggetti che hanno perso la fonte di reddito a causa dei provvedimenti di chiusura coattiva delle attività lavorative; b) persone a cui non è stato rinnovato il contratto che non possono accedere agli ammortizzatori sociali, lavoratori senza c) soggetti che si trovino nella condizione di povertà al di sotto dell’indice ISTAT d) disoccupati di lunga durata; e) Persone in carico ai servizi sociali che si trovano in situazione di difficoltà economica.

B) Criteri di Priorità 

Hanno priorità nell'accesso al beneficio:

– i soggetti di cui alla precedente lett. A) che non (REI, RDC e altri strumenti di sostegno al reddito quali il NASPI, DIS ordinaria, CIGS straordinaria e CIG in deroga);

– Nuclei familiari numerosi con presenza di minori (5 + componenti); – Nuclei con disabili in situazione di fragilità economica

- Anziani soli in attesa di riconoscimento pensionistico.

C) Strumenti di Sostegno

Acquisto di generi alimentari che potranno essere utilizzati presso gli esercizi commerciali convenzionati con il Comune di Reggio Calabria, indicati in un apposito Elenco che sarà pubblicato sul sito web istituzionale del Comune.

5. Per ottenere il beneficio i nuclei familiari o persone singole interessati devono presentare domanda, utilizzando apposito modello www.reggiocal.it, con modalità telematica, inviando un messaggio di posta elettronica al seguente indirizzo PEC servizi_sociali@pec.reggiocal.it

Nell’oggetto del messaggio, a cui deve essere allegato il modello di domanda debitamente compilato, si deve riportare la seguente dicitura: L’INDIVIDUAZIONE DEI NUCLEI FAMILIARI BENEFICIARI DELLA MISURA DI EMERGENZA COVID 19 PER L’EROGAZIONE DI B DI GENERI ALIMENTARI

6. Per coloro che fossero impossibilitati a trasmettere la richiesta a mezzo mail, è possibile co tattare, a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del presente telefonici dalle ore 9,00 alle ore 13,00: Polo territoriale 1 (Zona nord da Catona a Santa Caterina) 0965 45406 ; Polo Territoriale 2 (Zona Centro Tremulini 812247; Polo Territoriale 3 0965 625323; Polo territoriale 0965.3622122

7. Il presente Avviso rimane aperto all’acquisizione delle richieste, per almeno un mese, e comunque fino a conclusione del periodo di emergenza COVID19.

8. La valutazione delle condizioni per l’assegnazione de sociale dell'Ente.

In esito alla valutazione dell'istanza, i Servizi sociali comunicheranno al nucleo familiare l'ammissione o l'esclusione al beneficio. In caso di ammissione al beneficio verrà assegnato al nucleo familiare il buono spesa secondo l'entità prevista in base all'art. 3 del presente avviso. Il buono spesa, che verrà erogato tramite modalità che verranno tempestivamente comunicate, consentirà di poter acquistare beni alimentari negli esercizi commerciali convenzionati. A tal fine, ogni esercizio commerciale indicato nell’elenco riceverà a seguito della valutazione positiva dell'istanza, l’indicazione del nome del soggetto abilitato all’acquisto con il relativo valore.

9. L’Amministrazione Comunale come 29 Marzo 2020, per garantire enti territoriali attivi nella operativo del Fondo di aiuti europei organizzazioni partner del ci Lavoro e delle Politiche Sociali.

10. Il Comune al fine di valutare la veridicità delle informazioni fornite in base al disposto del D.Lgs. n. 109/1998 e del D.Lgs. n. 130/2000 provvederà a chiedere agli Enti od Uffici Pubblici ogni eventuale atto, certificazione, informazione, ritenuta ut della predisposizione di sistematici controlli. Ferme restando le sanzioni penali di cui all’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, i cittadini che abbiano fruito indebitamente di interventi di assistenza economica da parte dell’Amministrazione Comunale sulla base di dichiarazioni o documenti non veritieri, decadono dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base delle dichiarazioni o dei documenti non veritieri e sono tenuti a rimborsare quanto indebitamente percepito.

11. Il Comune di Reggio Calabria tratterà i dati personali nel rispetto della normativa vigente in materia e, in particolare, nel rispetto del D.Lgs. n. 196/2003, così come modificato dal D.Lgs. 10 agosto 2018, n. 101 e ai sensi del Regolamento comunale di attuazione del Reg UE 2016/679 allegato alla Delibera di Giunta Comunale n. 116/18. Il Titolare del trattamento dati è il Comune di Reggio Calabria. Il Responsabile del trattamento dei dati è Istruzione Macroarea Welfare del Comune di Reggio Calabria, il quale tratterà i dati personali per finalità istituzionali e per l’esecuzione del servizio di cui al presente Avviso