REGGINA, con la serie B più confortevoli Granillo e Sant’Agata. E non solo...

31.05.2020 21:38 di Lorenzo Vitto   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
REGGINA, con la serie B più confortevoli Granillo e Sant’Agata. E non solo...

Prima del rientro a Roma il presidente Gallo ed il suo entourage hanno incontrato i rappresentanti dell'Amministrazione Comunale per dirimere alcune questioni riguardanti lo stadio Oreste Granillo.

Per quanto riguarda l'impianto di viale Galilei, via libera a corposi lavori che trasformeranno l'immagine e la funzionalità dello stadio, considerando anche il campionato di B che si andrà a disputare. Già appaltati i lavori che riguarderanno un pò tutte le parti della struttura. Dagli spogliatoi, alle panchine (che verranno ampliate), ai servizi igenici, alla video sorveglianza, sino ai tornelli. Il Comune ha già affrontato la questione con una cospicua cifra. Saranno sostituiti anche i vetri che separano il terreno di gioco dagli spalti, alcuni dei quali danneggiati. Prevista la messa a norma del settore ospiti, mentre nella Tribuna Nord verranno posizionati i nuovi seggiolini e rivisitata la curva Sud.

Il club ha poi discusso con la Città Metropolitana del Sant'Agata. Chiesto l'ampliamento degli spazi a disposizione, con la concessione di ulteriore terreno demaniale e il via libera al rifacimento di alcuni dei campi in sintetico, che dovranno ospitare le gare delle formazioni giovanili.

TOSCANO e LA FESTA PROMOZIONE - In attesa dell’ufficialità del salto in serie B, la Reggina ha aperto già la stagione 2020-2021 con l’annuncio dell’ex Roma Antonio Tempestilli, responsabile settore giovanile e della dott.ssa Federica Scipioni nelle mansioni di Amministratore Delegato. Confermato Mimmo Toscano alla guida tecnica, nonostante le voci di divorzio, saranno tanti i sacrifici dell’attuale rosa, con una ventata di gioventù e qualità in arrivo perché è impensabile il salto in A con quella attuale, anche perché in serie B vige la regola del numero degli over.

Gianluca Falsini candidato ad allenare la squadra Primavera, come anticipato qualche giorno fa.

Si sta studiando una festa-promozione dopo il 15 giugno, con le dovute norme di contagio e assembramento, nella centralissima Piazza Duomo anche se appare difficile.