Reggina-Empoli, Dionisi alla vigilia: "Amaranto squadra temibile, cercheremo di fare la partita"

01.03.2021 16:35 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Reggina-Empoli, Dionisi alla vigilia: "Amaranto squadra temibile, cercheremo di fare la partita"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Alessio Dionisi, tecnico dell'Empoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara del Granillo:

"La Reggina è una squadra che sta facendo bene, con calciatori forti, è in salute, l'allenatore le ha dato identità. Ma noi vogliamo proseguire sulla nostra strada, vogliamo anche noi dimostrare di esserci".

Continua Dionisi: "I numeri dicono qualcosa, ma alla fine le statistiche vengono smentite. La Reggina è una squadra che concede poco e prende pochi gol, cerca di costruire i suoi successi difendendo il gol di successo. E' squadra diversa rispetto al girone d'andata, dobbiamo fare una prova diversa rispetto ad allora".

Sul momento degli azzurri: "Non siamo in calo prestazionale, contro il Venezia abbiamo fatto meglio della gara contro il Pisa. Tutti noi abbiamo alzato l'asticella della squadra e ci aspettiamo tutti tanto da questa squadra. Ma ora non è facile fare sempre bene, tutti fanno punti, la stessa Reggina ha fatto più punti di tutte nel girone di ritorno. Noi abbiamo fatto sempre bene, ma ci sono naturalmente anche gli avversari e le nostre aspettative si sono alzate. Contro di noi in molte giocano di rimessa, noi dobbiamo essere bravi a fare meglio. Ultimamente stiamo offrendo prestazioni positive, ma senza ottenere il risultato pieno. I ragazzi sono sempre bravi sull'aspetto della prestazione e questo l'allenatore deve tenerlo in conto".

Sulla condizione degli acciaccati: "Stulac sta bene, ha avuto un problemino prima della gara contro il Venezia. Nikolaou non è convocato"

Su Damiani: "Ha fatto una grande prova contro il Venezia, ma non avevo dubbi. Si allena bene e ha grandi qualità. Non era facile giocare la prima da titolare contro il Venezia, con tante pressioni addosso".

Sulla partita: "Mi aspetto una Reggina chiusa, ma non che gioca di rimessa. Prendono pochi gol e giocano sulle qualità individuali che possiedono. Dovremo essere bravi a non farci beccare impreparati, la partita la dovremo fare noi".

Sulle scelte di formazione: "Qualcosa cambierà, c'è qualche calciatore più stanco di altri. Non stravolgeremo la squadra, chi verrà chiamato in causa farà bene".