Frosinone-Reggina, Nesta alla vigilia: "Amaranto squadra forte, servirà grande prestazione"

22.01.2021 17:00 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Frosinone-Reggina, Nesta alla vigilia: "Amaranto squadra forte, servirà grande prestazione"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Alessandro Nesta, tecnico del Frosinone, a differenza del collega Baroni ha risposto alle domande dei cronisti, alla vigilia del confronto casalingo contro la Reggina:

Mister Nesta, che settimana è stata per i suoi? Chi saranno gli indisponibili per la gara di sabato?

E’ stata una settimana di recupero soprattutto, bisognava riportare in condizione tutti quelli che hanno avuto il Covid. Speriamo di averli per domani nella condizione accettabile e giusta per poter dare il massimo per la sfida alla Reggina

Cosa teme di più degli avversari di sabato?

In serie B tutte le squadre hanno qualcosa o qualche giocatore che insieme possono metterti in difficoltà. La Reggina ha le sue armi, è una squadra fastidiosa che anche al Lecce ha creato problemi. Sarà una partita come le altre, con un denominatore comune: è difficile.

Cosa gradirebbe maggiormente dal mercato: un calciatore dalle caratteristiche come Iemmello o uno come Di Gaudio?

Dal mercato vorrei giocatori che stanno bene e già per me sarebbe sufficiente

Cosa sta mancando alla squadra in questo momento per poter tornare a esprimersi al meglio? I problemi dovuti al covid stanno incidendo parecchio?

A mio parere i problemi derivanti dal Covid sono stati un fattore, se ti mancano 14 giocatori tutti insieme o ne mancano 3 cambia molto. Se ne mancano 14 va considerato il periodo che non sono a disposizione e poi c’è un periodo nel quale bisogna far riprendere la condizione. Anche se quel giocatore svolge una piccola attività fisica dentro casa, quello comporta comunque un ritardo fisico che è determinante. E se uno lo vuol vedere, lo vede….

Le partite in B non sono mai scontate. Cosa servirà per battere la Reggina?

Servirà fare una gran partita perché avremo difronte una squadra forte. Che ha investito molto, ha gente con esperienza. Per questo dovremo fare una grande partita, per tornare ad un giusto ritmo-campionato dobbiamo ricominciare a fare punti.

La classifica sta prendendo la sua forma, con i valori delle squadre che stanno venendo fuori. Dove colloca il Frosinone, il gap con le prime due secondo lei si può colmare?

Ci siamo un po’ staccati nell’ultimo mese, abbiamo perso dei punti e dobbiamo recuperare una gara. Adesso dobbiamo fare uno sforzo per tirarci su. Sappiamo di avere delle responsabilità per aver sbagliato qualche partita ma ci sono state anche partite condizionate da una situazione anomala. Ma siamo anche consapevoli che se vogliamo fare un certo tipo di campionato è necessario tornare a fare punti e rimetterci in carreggiata.

La squadra mostra spesso difficoltà realizzative, ha pensato a delle soluzioni per aiutare maggiormente gli attaccanti con i centrocampisti e i difensori?

Io credo che ogni giocatore abbia le sue caratteristiche. Noi abbiamo in fase offensiva degli elementi molto importanti, che collegano i reparti e che hanno un impatto specifico differente rispetto ad altri. Dobbiamo recuperarli, metterli nelle condizioni giuste e poi credo che faremo qualcosa in più in termini di risultati. E comunque dall’anno scorso è emerso che questa è una squadra che difende meglio e che non farà mai 3-4 gol a partita. Questa è una caratteristica.