INTERVISTA - Tiribocchi: "Reggina, doppio salto è possibile. A Taibi consiglierei Massimo Coda"

16.07.2020 21:30 di Antonino Sergi Twitter:    Vedi letture
INTERVISTA - Tiribocchi: "Reggina, doppio salto è possibile. A Taibi consiglierei Massimo Coda"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Tantissimi gol in carriera tra Serie A e Serie B per Simone Tiribocchi, per tutti il Tir con tanto di classica esultanza. Ha segnato anche due reti contro la Reggina, una in campionato e una in Coppa Italia quando vestiva la maglia del Chievo. Appese le scarpe al chiodo, l'ex centravanti osserva da vicino da commentatore e opinionista il campionato di Serie B per Dazn. Ai microfoni di TuttoReggina, ci presenta la serie cadetta.

Simone intanto la Serie B ritrova piazze importanti come Monza, Vicenza e Reggio Calabria.
"La Serie B è un campionato che sta tornando interessante, c'è un buon livello e queste piazze danno qualcosa in più a livello di prestigio. E' un campionato che fino all'ultimo è molto incerto. Difficilmente si vede un Benevento, adesso per playoff e playout ci sono tantissime squadre".

Cosa serve per vincere in Serie B?
"Ci vuole organizzazione, una squadra che vince in C con qualche innesto buono insieme all'entusiasmo può ambire ad un campionato importante. Sono successi tanti doppi salti come Benevento, Lecce e tante altre".

Intanto la Reggina annuncia Menez, il Vicenza Meggiorini e il Monza Barberis. Cosa pensi di questi primi colpi?
"La Reggina sta facendo un mercato molto particolare. L'anno scorso ha preso Denis, è stato un lusso per la Serie C e quest'anno vuole fare altri colpi del genere. Sta puntando su calciatori di qualità assoluta che devono adattarsi il campionato. Il Vicenza ha puntato su un attaccante esperto, sa fare gol. Il Monza ha preso un giocatore che ha già vinto un campionato, è abituato a fare campionati di vertice. Penso sia solo l'inizio".

La Reggina ha vinto grazie anche alla grande esperienza degli interpreti, in Serie B serviranno anche dei giovani importanti?
"Serve un buon mix ma devono essere giovani di qualità. Devi avere dei rincalzi che possano dare un contributo, la differenza in B la fanno i giovani. Per fare un campionato di vertice la differenza la fanno i giovani".

Chi, secondo te, è stato il migliore quest'anno ruolo per ruolo in B?
"Non possono non mettere qualcuno del Benevento, io stravedo per Massimo Coda ma credo che quest'anno il miglior attaccante è stato Simy. Ha fatto tanti gol, ha trascinato la squadra. In mezzo al campo Nicolas Viola non ha avuto rivali, mi piace molto anche Maggiore dello Spezia. Dietro uno dei migliori difensori in circolazione è Bettella del Pescara, mentre per la porta ci sono tanti profili come Bardi, Montipò e come sorpresa c'è Semper del Chievo senza dimenticare Di Gregorio del Pordenone".

Un colpo invece che consiglieresti a Taibi?
"I campionati di Serie B si vincono con gli attaccanti. Io prenderei subito Massimo Coda".