Reggina-Cittadella, Inzaghi in conferenza stampa: "Si sta creando l'atmosfera giusta, atteggiamento perfetto"

17.09.2022 16:50 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Reggina-Cittadella, Inzaghi in conferenza stampa: "Si sta creando l'atmosfera giusta, atteggiamento perfetto"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com

Filippo Inzaghi, allenatore della Reggina, ha parlato in sala stampa dopo il successo sul Cittadella:

"Il nostro segreto sono sopratutto i ragazzi che entrano a gara in corsa. Abbiamo giovani bravi che stanno facendo benissimo e sono apprezzati dai calciatori esperti. Si sta creando l'atmosfera giusta, dobbiamo proseguire così. La squadra mi è piaciuta come atteggiamento, ha avuto personalità ed è stata furba nei momenti decisivi della gara. Durante la sosta abbiamo la possibilità di lavorare dal punto di vista fisico".

Amaranto cooperativa del gol: "Sono contento di aver portato in gol tanti ragazzi, sono contento del gol di Gori, che in questa fase è un pò sacrificato, ma con un Menez così è difficile per tutti. Fabbian poteva fare gol in tutte le partite".

Continua Inzaghi: "Il primo bilancio è positivo per l'atteggiamento di tutti quelli che hanno giocato, che vanno in panca e chi va in tribuna. Mi è dispiaciuto lasciare fuori Dutu e Agostinelli. L'atteggiamento di squadra è molto positivo, ora cercheremo di lavorare sui particolari e dopo la sosta farci trovare pronti per la gara di Modena".

Aggiunge il tecnico amaranto: "La squadra ci segue, si applica, ho sempre detto loro che bisogna comunque sempre uscire a testa alta da ogni partita".

Sui giovani: "Dico sempre loro di continuare con questo atteggiamento. Pierozzi mi ricorda il primo Di Lorenzo, deve crescere e lo sa. Per lui e Fabbian arriverà il difficile, quello di confermarsi. Avere Loiacono e Hernani sarà importante per questi ragazzi".

Su Fabbian: "Quando è arrivato è migliorato allenamento dopo allenamento. In questo momento sta fiorendo, adesso dobbiamo essere bravi noi a tenerlo tranquillo. Lui e gli altri ragazzi sono umili e questo è importante, devono solo continuare così".

Su Rivas: "Sta facendo grandissime cose, tenere in panchina Cicerelli non è facile. Rivas, per il potenziale che ha, avrebbe dovuto giocare in A da anni. E' maturato molto da quando sono qui, ha capito come ci si allena. Avevamo una richiesta importante, abbiamo voluto tenerlo e deve diventare il nostro Leao".