L'angolo dei Tifosi: Reggina, battuta anche la Reggiana, le vostre mail

18.04.2021 13:45 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
L'angolo dei Tifosi: Reggina, battuta anche la Reggiana, le vostre mail
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com

La Reggina batte in extremis la Reggiana e continua la sua corsa per i playoff.

Cosa ne pensate sugli amaranto? Dite la vostra e partecipate al dibattito su TuttoReggina.com. 

Prospettive future, progetti: cosa sarà di questa Reggina?

Grazie a tutti di vero cuore per la solita massiccia partecipazione al dibattito. Continuate a scriveteci alla mail tuttoreggina@libero.it.

                                                                                           --------------------------------------

Buon pomeriggio Redazione,

appena finita con urla di gioia per questo risultato che ci proietta avanti e ci consente ancora di "giocarcela" per proseguire oltre stagione. Ma dobbiamo ammettere che, se non fosse per il risultato e per quel provvidenziale fuorigioco al 90°, oggi ci ritroveremmo a commentare con amarezza una grossa delusione, forse la più grossa a questo punto de campionato vista la posta in palio in chiave di speranze e desideri di un tifoso. Non so se è stato il gol arrivato troppo presto, ma non è possibile che una squadra che sa di giocarsi un ticket forse decisivo per i play-off possa approcciare un intero primo tempo e parte del secondo come la partitella di Pasquetta, senza grinta, senza voglia, quasi senza idee fino a subire il pareggio che - memori del nostro passato del girone d'andata - prima o poi sarebbe comunque arrivato. I cambi fortunatamente hanno dato ragione, ma mi auguro che il Mister riveda in vista della prossima partita cosa è mancato "nella testa" dei suoi rispetto alle gare precedenti. Intanto godiamoci questi tre punti senza prezzo, sono contento per il Presidente Gallo che certamente fremeva in tribuna, e FORZA REGGINA SEMPRE!!!!

Vincenzo 

Spett.le Redazione, dopo la vittoria contro la Reggiana posizione il classifica sostanzialmente invariata rispetto al 5° posto. Con la vittoria dell'Ascoli e con ancora tante partite da recuperare causa covid, secondo me l'importante adesso è stare con i piedi per terra, pensare a raggiungere la matematica salvezza e poi pensare ad ltri possibili obiettivi. Naturalmente senza nulla togliere al valore di questa squadra, di questo allenatore di tutto lo staff tecnico e sopratutto di questo presidente che ha sempre creduto nel progetto Reggina. Distinti saluti 

Giorgio D 

Buonasera redazione, qui in zona dove abito, pullulano i gufi, menagrami o iettatori che dir si voglia. Dall'alto della loro sedicente superiorità per la storia della loro squadra, che non cito ma che adesso sta in C e spero ci rimanga in eterno, ti guardano con aria di superiorità. Scusate lo sfogo ma per me  ogni vittoria della Reggina ha un valore doppio o quadruplo vista la premessa. Non so se arriveremo ai playoff e lo meriterebbero l'allenatore i calciatori e tutta la società, nonché i tifosi tutti sparsi in ogni dove. Certo un ruolino di marcia così positivo era inimmaginabile qualche mese fa. Certo nn vedere le partite in TV è una sofferenza e credo prossimo anno mi abbonerò all'emittente di turno. Inutile che mi dilungo nei complimenti a squadra DS allenatore e Presidente. Spero solo che Taibi e baroni restino con noi perché di calcio se ne intendono più di tanti colleghi di squadre blasonate. Per aspera ad Astra è il motto della Reggina questanno. Cari saluti a voi che vi seguo sempre. 

Renato

Gentile redazione,bella vittoria sofferta è meritata, anche la fortuna è con noi,i cambi sono stati determinanti ancora una volta è la dimostrazione che abbiamo una buona squadra non esistono titolari o riserve, adesso ci aspettano 4 finalissime al mister dico che ha il dovere di provarci ci servono 9 punti per sognare,il nostro porta fortuna è il nostro presidente che ogni partita dalla tribuna soffre insieme a noi,un grande ringraziamento a tutta la società per le emozioni che sta regalando al popolo Reggino,un caro saluto

Marco