Mondiali Qatar 2022, Amazon e Rai in corsa per i diritti audiovisivi

19.02.2021 12:15 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Mondiali Qatar 2022, Amazon e Rai in corsa per i diritti audiovisivi
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Amazon Prime Video e Rai si contendono i diritti audiovisivi per il territorio italiano dei Mondiali di calcio del 2022 in Qatar. Le due aziende televisive hanno messo sul tavolo complessivamente oltre 180 milioni di euro.

Viale Mazzini è vicina a ottenere il pacchetto 'B1' messo a gara dalla Fifa: 28 partite, con diritto di prima scelta, comprensive di semifinali e finalissima. La proposta economica, dicono gli addetti ai lavori, si aggira sui 135 milioni di euro.

Amazon Prime Video invece ha puntato sul pacchetto «complementare» a quello di Rai, cioè il 'B2': 39 partite, cioè le 36 rimanenti rispetto a quelle scelte dalla tv pubblica, più le semifinali e la finalissima. Quindi le tre gare decisive per l'assegnazione del titolo saranno in co-esclusiva tra i due operatori. L'offerta economica di Prime Video sarebbe di circa 50 milioni di euro.

Se Fifa procederà con l'assegnazione delle licenze sulla base di queste due offerte - la decisione ufficiale potrebbe già arrivare la prossima settimana - i diritti italiani della Coppa del mondo 2022 frutteranno alla Federazione del calcio oltre 180 milioni di euro, una cifra leggermente superiore a quanto avvenuto nel 2014.

Gli Azzurri di Mancini sfideranno nel girone di qualificazione Svizzera, Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania.