Reggina, Baroni alla vigilia dell'Entella: "Partita delicata"

09.02.2021 15:00 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Reggina, Baroni alla vigilia dell'Entella: "Partita delicata"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Marco Baroni, tecnico della Reggina, ha parlato in una conferenza da remoto alla vigilia della gara casalinga contro la Virtus Entella:

"E' importante il risultato, ma conta molto la determinazione e la personalità della squadra, dobbiamo sempre cercare di migliorare questi aspetti. Cambio Edera-Denis? Non si tratta di avere coraggio, io voglio che la squadra giochi per vincere le partite. Solo le vittorie ti cambiano la stagione, ma la vittoria devi volerla e sentirla. Preferisco mettere un attaccante in più piuttosto che un difensore".

Sulle ultime scelte di formazione: "Non c'è un pensiero sull'esclusione dei calciatori della scorsa stagione. Ho trovato in tutti i calciatori la massima disponibilità, tutto il gruppo è consapevole di dover onorare e rispettare la maglia. I ragazzi che sono qui da più tempo sono un patrimonio importante, sarà compito mio tenerli tutti coinvolti".

Su alcune esternazioni dopo il Pescara: "Abbiamo preso calciatori con qualità importanti, ma recentemente non hanno giocato molto. Io ho detto di darsi una svegliata nel senso che devono accelerare, assorbire in fretta i nostri intendimenti. Non abbiamo tempo, la capacità di apprendimento è importante, ci lavoriamo giorno dopo giorno".

Continua Baroni: "I ragazzi sanno che dobbiamo dare un'accelerata. I nuovi hanno bisogno di partite e di giocare, perché nelle gambe hanno pochi minuti".

Sulla situazione dell'infermeria: "Delprato e Rivas sono a nostra disposizione. Situm e Micovschi no. Nella terza gara di fila magari vedremo di fare qualche cambio, ma con i cinque cambi si può operare qualche sostituzione a gara in corso per dosare le forze".

Sull'Entella: "E' una partita delicata, troviamo una squadra che non è in una posizione di classifica buona. Hanno individualità, hanno calciatori che per caratteristiche possono metterci in difficoltà. Non ci sono partite semplici, ma tutto passa dalla nostra prestazione. Sono partite in cui basta nulla per indirizzarle, ci sono molte insidie. Dobbiamo essere pronti sotto tutti i punti di vista, serve il giusto approccio, la voglia".

Su Denis: "Non è in discussione il suo valore, ho in mente una modalità di gestione. Rispetto a quando sono arrivato sta meglio dal punto di vista fisico. Non escludo la maglia dal primo minuto".

Sulla scelta del vice-Menez: "Ci sono un paio di soluzioni da sfruttare all'inizio o a gara in corso. Ma conta innanzitutto l'interpretazione del ruolo, abbiamo calciatori che possono svolgere il ruolo con caratteristiche diverse rispetto a Menez".