Reggina, Aglietti in conferenza stampa: "Torniamo alla vittoria al Granillo"

20.11.2021 14:00 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Reggina, Aglietti in conferenza stampa: "Torniamo alla vittoria al Granillo"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

Alfredo Aglietti, tecnico della Reggina, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara casalinga contro la Cremonese:

"Sono state due settimane molto proficue, abbiamo lavorato molto bene, anche sulle ali dell'entusiasmo dopo la vittoria di Cosenza. Nella prima settimana abbiamo caricato un pò di più sotto l'aspetto fisico. Da qui a fine dicembre ci sarà poco tempo di lavorare e abbiamo poi cercato di alzare la condizione di quei calciatori non al massimo. Cercheremo di far ruotare un pò tutti in questo tour de force".

Sulla Cremonese: "Hanno un organico di primissimo livello, puntano da anni a campionati di vertice e non riescono ad esprimere il loro potenziale. Quest'anno è stato diverso, sono partiti bene, hanno una loro identità, hanno calciatori che hanno vinto la B. Noi giochiamo in casa e vogliamo tornare a fare punti dopo il ko contro il Cittadella".

Sul modulo: "L'intenzione è quella di proseguire con il modulo visto a Cosenza, con due punte di ruolo davanti e successivamente inserire un calciatore tra le linee: dipenderà dai ritmi della gara".

Tutti disponibili: "Adjapong e Rivas stanno bene, l'honduregno non è al 100%, cercheremo di averlo al più presto al meglio". 

Sulle scelte: "Loiacono ha fatto molto bene quando è stato chiamato in causa. Ho due dubbi, tra lui e Lakicevic e a destra tra Ricci, Rivas e lo stesso Laribi"

Su Giacchetta: "A Reggio ha fatto la storia, è stata una bandiera della squadra e della città. Di lui ho un bel ricordo, ha fatto tanta gavetta e ora può confermarsi in una piazza importante: lo rivedrò con tanto piacere".

Su Adjapong: "Lui sta bene, è stato fermo due mesi e quando va dentro deve essere sereno. Manca poco al suo esordio, è un calciatore importante, lo abbiamo voluto fortemente. L'infortunio lo ha relegato in una situazione difficile, ora scalpita ma deve avere pazienza".