CATANIA-REGGINA, LA MOVIOLA, poche chiacchiere: manca un rigore agli amaranto

16.02.2020 20:32 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
CATANIA-REGGINA, LA MOVIOLA,  poche chiacchiere: manca un rigore agli amaranto

Tanti episodi da moviola in Catania-Reggina, uno su tutti, quello del rigore non concesso agli amaranto. L'episodio è la unta dell'iceberg di una prova da dimenticare da parte del fischietto Feliciani di Teramo e dei suoi assistenti, che ne combinano di ogni.

La dinamica è chiara. Al 40', Sounas controlla sulla sinistra, da dentro l'area, mette verso il centro e Calapai allarga le braccia, la palla colpisce l'arto del calciatore del Catania che crea la classica ampiezza che ostacola la giocata della squadra ospite: inutile stare a discuterne, rigore sacrosanto.

In mezzo ad una selva di regole nell'era della tecnologia, non dare un rigore simile è qualcosa di sconcertante. Certamente la VAR avrebbe corretto l'interpretazione data dal fischietto abruzzese

Di contro, non si ravvisano particolari spinte in area ai danni di Mbende, come lamentato da Lucarelli nel post-partita.