SERIE C, casting panchina Palermo, Boscaglia resta il preferito: le ultime

09.08.2020 18:00 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
SERIE C, casting panchina Palermo, Boscaglia resta il preferito: le ultime

Continua il casting in casa Palermo per la panchina, ecco le ultime da Gazzetta dello Sport.

"Il nome che stuzzica di più le ambizioni del Palermo resta quello di Roberto Boscaglia. Il profilo piace a Sagramola e al direttore sportivo Castagnini, anche perché c’è un buon rapporto a livello umano tra le parti dai tempi di Brescia. Le percentuali di un approdo di Boscaglia in rosanero, però, sono in calo nelle ultime ore e gli ostacoli sono soprattutto di natura economica. La frattura tra l’allenatore e la sua attuale squadra, l’Entella, sembra ormai insanabile, tanto che la società di Chiavari sta sondando altri tecnici come Andreazzoli. Con l’Entella, però, Boscaglia ha ancora un anno di contratto e, per sbarcare a Palermo, chiede lo stesso trattamento economico e la firma di un biennale sul nuovo contratto. Distanze incolmabili a queste condizioni, a meno che non sia lo stesso allenatore ad abbassare, e di tanto, le sue pretese. Ma non sembrano esserci, ad oggi, questi chiari di luna con Boscaglia che potrebbe accontentarsi di restare fermo, ma pur sempre a libro paga dell’Entella per un altro anno.

Proprio per il percorso tortuoso che porta a Boscaglia, il nome caldo degli ultimi giorni è quello di Aimo Diana che del Palermo è stato anche giocatore. Diana viene da un’ottima annata in C col Renate, portato a giocarsi i playoff, dopo aver chiuso al terzo posto nel girone dominato dal Monza. Il punto di contatto tra Diana e il Palermo è rappresentato dall’agente Tullio Tinti, storico procuratore di Diana, quando era calciatore, e figura di riferimento dell’attuale dirigenza rosanero. Diana potrebbe soddisfare il Palermo dal punto di vista economico per uno stipendio non troppo oneroso e perché potrebbe essere disposto ad accettare un anno di contratto. Già, un anno, proprio quello lo legherà ancora al Renate per la prossima stagione. Ed è su questo punto che possono sorgere gli ostacoli anche su Diana. Il tecnico ha un contratto firmato con la sua società e da quelle parti della Brianza sono sicuri che la prossima stagione Diana siederà sulla panchina del Renate, anche perché, a soli otto giorni dall’inizio del ritiro, l’allenatore non avrebbe dato alcuna comunicazione alla propria dirigenza di una volontà di cambiare aria", si legge nell'edizione odierna.