REGGINA, Toscano alla vigilia della Casertana: "Partita importantissima, non possiamo dare nulla per scontato"

09.11.2019 12:18 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
REGGINA, Toscano alla vigilia della Casertana: "Partita importantissima, non possiamo dare nulla per scontato"

Mimmo Toscano, tecnico della Reggina, ha parlato alla vigilia della gara contro la Casertana, in programma domani pomeriggio allo stadio Granillo:

"E' una gara che va preparata come una partita importantissima per noi. La Casertana ha un organico importante, ne ho allenato quattro o cinque e conosco il loro valore. Caserta è una città blasonata, ha fatto spesso campionati di vertice. Noi siamo qui oggi a parlare dei numeri che ci siamo costruiti tramite cose come l'applicazione, l'intensità, i dettagli, il lavoro giorno dopo giorno. Ai ragazzi ho detto: "Pensate che le squadre dietro di noi non daranno qualcosa in più per colmare il gap?". Non dobbiamo dare nulla di scontato, non dobbiamo guardare la classifica, dobbiamo continuare con la stessa intensità. I ragazzi volevano ribaltare la gara di Coppa, hanno fatto qualche errore ma non possono rimproverare nulla".

Continua Toscano: "Questa è una squadra così matura che sa perché non vince e perché vince. Saranno tante le partite difficili da affrontare, si sono allenati con la stessa e la mentalità giusta. Noi analizziamo sempre in maniera critica le nostre prestazioni anche quando si vince 3-0 in trasferta".

Sulle disponibilità: "Rubin e Bertoncini disponibili, Marchi deve invece fare presumibilmente una pulizia del menisco. Gasparetto dovrà fare un provino per capire se è disponibile o meno".

Sulla presenza di pubblico: "Il sogno dei ragazzi è quello di riempire lo stadio, perché vorrà dire che abbiamo dato loro il piacere di seguirci. Quando i tifosi vengono fuori casa, la squadra lo sente ed è un aspetto importante. Vorrei che la gente sia sul pezzo come lo siamo noi".

Sulla Casertana: "Hanno gente esperta e di qualità, dietro forse hanno qualche assenza, ma è una squadra importante, che gioca un buon calcio, che non è rinunciataria. Dobbiamo essere bravi ad interpretarla bene per poter sfruttare le nostre caratteristiche".

Sugli uomini gol: "In fase realizzativa mi aspetto di più ma non dagli attaccanti. Reginaldo ha avuto sei-sette palle gol nelle ultime gare. Vorrei avere più palle gol con esterni e interni di centrocampo e più pericolosità con i difensori sulle palle inattive. Ad oggi, essendo il miglior attacco, abbiamo sfruttato poco le palle inattive. Questo è lo step ulteriore per migliorare".

Tornando a mercoledì: "In Coppa abbiamo fatto il 78% del possesso palla nel primo tempo, ma in maniera non fruttuoso. Abbiamo fatto errori che hanno agevolato il Potenza, i ragazzi l'hanno ripresa e potevano ribaltarla, o magari potevamo accontentarci, ma questa squadra ha nelle sue corde il fatto di dare il massimo. Mercoledì non meritavamo la sconfitta, ma neanche la vittoria per quando visto nell'arco dei 90 minuti":