LE PAGELLE DELLA REGGINA - Picchi di negatività e mediocrità

21.03.2011 22:39 di Giovanni Cimino   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
LE PAGELLE DELLA REGGINA - Picchi di negatività e mediocrità

PUGGIONI - Non deve compiere neanche mezzo intervento contro gli attaccanti empolesi, tranne un'uscita con i piedi su Forestieri. Sul gol non può nulla, sull'incredibile errore di Coralli al 92esimo, incolpevolmente solo contro l'attaccante di casa. VOTO: SV

ADEJO - Non ha visto il pallone. Quando gli altri accellerano, lui entra paurosamente e criticamente in difficoltà. Punto debole della difesa della Reggina da qualche gara, ma l'allenatore si ostina a tenerlo in campo. Svista in occasione del gol dell'Empoli, dove segue il pallone invece dell'uomo e alla fine non prende ne uomo ne pallone. VOTO: 4,5

COSTA - Rientro con un certo disagio e non poteva essere altrimenti. Qualche sbavatura in avvio, poi spazio ai suoi lanci lunghi per le punte. In occasione della rete empolese, si fa buggerare da Coralli, che ha un appoggio solido e sicuro da parte dell'ex bolognese. Clamorosa ingenuità al secondo di recupero, quando Signorelli crea le premesse per il raddoppio e Coralli le spegne del tutto. VOTO: 5

ACERBI - Se ad un certo punto della gara è lui il creatore e persino il finalizzatore del gioco della Reggina, qualcosa che non va ci deve essere. Gioca spesso veloce,il che gli crea qualche problema in fase difensiva. Da rivedere in occasione del gol della vittoria di Forestieri.Peccato per l'occasione a due dal termine della gara, quando il guardalinee segnala un inesistente fuorigioco. VOTO: 6

LAVERONE - La sua partita è un continuo nascondersi. Quando all'inizio Forestieri sembra Maradona, entra in panico con il compagno Adejo, quando l'Empoli sembra una squadra di Pulcini, lui resta beatamente in difesa, tranne una circostanza prima della rete di Forestieri. Invisibile persino al momento del cambio, che viene quasi effettuato al volo, nel tentativo di non perdere ulteriore tempo. VOTO: 5  (dal 76esimo SARNO - Esordio nel momento più duro e difficile. Fa vedere qualcosina, ma non poteva salvare lui la serata.VOTO: SV)

NICOLAS VIOLA - Probabilmente è ancora lì in campo a provare i cambi di campo, durante la gara tutti regolarmente terminati sul fondo. Cerca di fornire e dare qualità alla sua squadra, ma tanti, tanti errori. VOTO: 5 (dal 72esimo MONTIEL - Tanta imprecisione, ma chiedergli la luna a lui, che non giocava da cinque mesi, è come sparare sulla croce rossa. VOTO: SV)

RIZZO - Partita oggettivamente orribile, con una marea di palloni persi edi passaggi falliti malamente, Ci fossero delle statistiche di palle perse, di movimenti sbagliati, di tiri sbilenchi, lui risulterebbe certamente al top. Non è in forma da qualche settimana e gioca lo stesso...VOTO: 4,5

DE ROSE - Anche lui abbastanza invisibile. In netto calo dopo le partite da straordinario cursore e protagonista di questa squadra. Si tratta probabilmente di un calo atletico. Sia sul centro-destra che sul centro-sinistra, incide praticamente zero. VOTO: 5 (dal 63esimo CAMPAGNACCI: Ma perché esporlo al pubblico ludibrio, per di più con una collocazione da reparto psichiatrico? VOTO: SV)

RIZZATO - La precisione lascia a desiderare,però la volontà e il sacrificio vengono messi tutti sul terreno di gioco del Castellani. Grazie alla sua caparbietà, la Reggina crea la prima e unica palla gol della sua gara. Nella ripresa, non mette in mezzo nulla, ma copre bene. VOTO: 6-

ALESSIO VIOLA - Prima vedi il suo ciuffo, poi lui, sbattersi in tutte le zone del campo, a cercare di cavare un ragno dal buco. Niente da fare, anche perché i compagni lo abbandonano al suo destino. VOTO: 5,5

BONAZZOLI - Fa specie vedere il bomber Bonazzoli sbagliare certe occasioni abbastanza facili. Purtroppo non è l'implacabile attaccante di avvio stagione, che appena soffiava sulla palla segnava. Primo tempo benino, ripresa non certo memorabile. VOTO: 5,5