Gazzetta dello Sport: "Genoa, ma che pasticcio! Si va verso il -2"

20.01.2023 10:40 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
Gazzetta dello Sport: "Genoa, ma che pasticcio! Si va verso il -2"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

"Genoa, ma che pasticcio! Si va verso il -2", scrive Gazzetta dello Sport nelle pagine nazionali

"Imbarazzante. E per il momento è meglio limitarsi a questo aggettivo. Esplode il caso Genoa e avrà conseguenze pesanti in tribunale. Ad oggi c’è solo la classica segnalazione della Covisoc alla Procura federale dopo aver accertato un’irregolarità amministrativa. La stessa Procura ha aperto un’inchiesta e a breve farà la chiusura delle indagini chiedendo il processo con il deferimento

In sostanza, il Genoa non ha rispettato la scadenza del 16 dicembre (valida per i club di B e C) per il pagamento delle tasse: in ballo ci sarebbe un totale di 21,8 milioni di Irpef accumulati da gennaio per la sospensiva di legge dovuta al Covid, parte di un debito con l’Erario al quale sarebbero da aggiungere 4,2 milioni di Inps, che però dovrebbero essere stati pagati (altrimenti ci sarebbero conseguenze penali). Per questo inadempimento la penalizzazione è di 2 punti: la classifica attuale cambierebbe poco, ma tra qualche mese potrebbe essere una sanzione fatale nella corsa alla A. Ma non è questo il punto: non essere promosso potrebbe essere il minore dei mali", il racconto dei fatti da parte del quotidiano sportivo

"In un carteggio tra il club e la Covisoc, si cerca di spiegare che il Genoa ha cercato di aderire alla famosa «legge Lotito», la norma di bilancio varata dal Governo a dicembre per aiutare i club indebitati con il Fisco dopo il Covid. Vi hanno aderito 18 società di A e diverse di B, e anche il Genoa avrebbe voluto farlo. Ma ha scelto la strada sbagliata. Perché la richiesta all’Agenzia delle Entrate non l’ha fatta il club, come da regolamento, ma la Genoa Image srl, una società controllata alla quale il Genoa ha ceduto i diritti dello sfruttamento del marchio per 16 anni in cambio appunto dell’accollo di parte dei debiti, in particolare quelli con il Fisco. Una procedura non consentita dalle norme federali. (..) Adesso bisogna vedere cosa succede il 16 febbraio, prossima scadenza per stipendi (che al Grifone sarebbero sempre stati pagati) e contributi. Il Genoa dovrà mettersi in regola con tutto il pregresso più gli ultimi due mesi (dicembre e gennaio); potrà anche trovare un nuovo accordo con l’Agenzia delle Entrate, se farà in tempo (mancano poco più di tre settimane...), sicuramente senza poter contare sulla nuova legge", scrive Gazzetta.