SERIE C PREVIEW, MONOPOLI-AVELLINO, Scienza: "Avanti così". Capuano: "Tanti acciaccati, ma possiamo giocarcela"

14.12.2019 20:14 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
SERIE C PREVIEW, MONOPOLI-AVELLINO, Scienza: "Avanti così". Capuano: "Tanti acciaccati, ma possiamo giocarcela"

Il Monopoli, vice capolista in solitaria, riceve la visita dell'Avellino di Eziolino Capuano.

I Gabbiani sognano di chiudere il 2019 davanti al Bari e unica inseguitrice della Reggina, Avellino invece che viaggia sulle ali dell'entusiasmo dopo il cambio di proprietà e qualche risultato positivo.

Gara al via alle ore 17.45.

QUI MONOPOLI - Scienza ha parlato oggi in conferenza stampa: "L'Avellino è una squadra che ha buoni valori, nonché giocatori esperti e molto validi. Viene da vittorie importanti e che l'hanno rilanciata. La piazza poi è storica, da altre categorie. Ho visto elementi promettenti, ci sono giocatori esperti. la partenza è stata difficile, poi si sono ripresi. E' una squadra di carattere. Per quanto ci riguarda noi siamo padroni del nostro destino. Stiamo dando continuità a quanto fatto negli anni scorsi", riporta tuttocalciopuglia.

Out Maestrelli, Ferrara, Arena, Moreo e Nanni, recuperati Donnarumma, Giorno e Jefferson.

QUI AVELLINO - Eziolino Capuano ha presentato così la gara del Veneziani, come riporta tuttoavellino: “E' una squadra molto forte, la vera rivelazione del campionato e l'affrontiamo con qualche acciaccato di troppo. Siamo corti, ma non ci nascondiamo dietro agli alibi. Anzi, siamo convinti di poterci giocare una gran partita contro un avversario forte. Saremo equilibrati, come lo siamo stati finora: l'unica prestazione negativa è stata a Caserta. Ieri non è stato semplice allenarci, ma sono soddisfatto dell'impegno dei ragazzi. Stiamo lavorando sulla gestione delle vittorie, molto più difficile che gestire le sconfitte, che sì ti portano ad avere paura, ma anche a prestare massima attenzione in campo".

Fuori gli infortunati Palmisano e Charpentier, oltre a Pizzella. Regolarmente convocati Silvestri e Rossetti, che non sono al meglio della condizione.