SERIE C PREVIEW, CASERTANA-BARI, Ginestra: "Si, possiamo fare male al Bari". Ma senza Castaldo. Vivarini: "I particolari faranno la differenza"

14.12.2019 20:07 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
SERIE C PREVIEW, CASERTANA-BARI, Ginestra: "Si, possiamo fare male al Bari". Ma senza Castaldo. Vivarini: "I particolari faranno la differenza"

Classica trappola per il Bari sul campo di una Casertana reduce dal successo di Terni e che sogna un altro scalpo importante.

Tante variabili per una sfida delicata sopratutto per i Galletti, che non vogliono sbagliare per stare al passo della Reggina e per prendersi il secondo posto entro la fine del 2019.

Gara al via alle ore 17.45.

QUI CASERTANA - Ciro Ginestra, tecnico della Casertana, ha parlato alla vigilia della gara contro il Bari, come riporatyo dal sito ufficiale del club:

“E’ un’altra partita di difficoltà enorme perché il Bari è una squadra fortissima. Come la Reggina e la Ternana. Vengono da tredici risultati utili, è in salute ed ha dei valori altissimi per questa categoria. Ma noi possiamo fare bene perché veniamo da una vittoria importante come quella di Terni. E speriamo che l’entusiasmo ci porti a fare qualcosa di importante, anche con un pizzico di follia. L’entusiasmo per la vittoria del Liberati sicuramente ti aiuta a lavorare meglio. Ma noi dobbiamo essere bravi a capire che il Bari è altrettanto forte e se non abbiamo la stessa intensità, cattiveria e capacità di soffrire, facciamo fatica. Il Bari ha pochissimi punti deboli e dobbiamo cercare di colpirli proprio lì. Necessaria massima attenzione in fase difensiva perché hanno giocatori che possono farti davvero male”.

Continua Ginestra: “Sicuramente la gara di domani darà indicazioni importanti. Non siamo stati una squadra con molto equilibrio fin qui dal punto di vista dei risultati. Questa può essere senza dubbio una tappa importante per crescere da questo punto di vista. Ai ragazzi chiedo sempre la prestazione, perché il risultato è figlio di diverse situazioni. E’ vero, sì, siamo giovani. Ma è il momento che anche loro capiscano che ora bisogna mettere i tasselli al posto giusto. Possiamo fare bene anche con il Bari".

Falchetti che devono fare a memno dei vari Castaldo, Floro Flores, Lezzi e Lame.

QUI BARI - Il tecnico Vivarini ha parlato della gara alla vigilia, come riportato dal sito ufficiale del club:

"Ci avviciniamo all’ultima del girone di andata, veniamo da tredici risultati utili di fila, ma quello che è stato conta poco; guardiamo a far bene nelle ultime due sfide prima della sosta, pensandone una alla volta. Domani ci attende una partita difficile contro un avversario ostico che ha costruito in casa una parte importante del suo cammino. Serviranno grande concentrazione e attenzione. La cura del particolare fa la differenza, domani ancor di più".

Avversaria da non sottovalutare: "La Casertana è squadra di categoria che sa difendersi bene; adotta un 3-5-2 organizzato ed ha coraggio; sarà una partita particolare, servirà attenzione nella fase di sviluppo. Ci attendono molte insidie, ma noi dovremo ripartire dall’ottima prova offerta nel primo tempo contro il Potenza, quando abbiamo dominato il gioco e creato tanto; dobbiamo ripartire da quelle certezze, puntando a dare continuità di prestazione durante i 90 minuti.
Abbiamo parlato molto in settimana con i ragazzi, analizzato molti aspetti tra cui quello determinante dei cinque cambi. A volte è sottovalutato come aspetto, ma lo ritengo fondamentale, si possono stravolgere le partite e noi dobbiamo essere più bravi a sfruttare al meglio questa opportunità. Si può fare meglio, sotto l’aspetto motivazionale, ma anche fisico. Vogliamo migliorare nella capacità di giocare sotto stress, è una di quelle partite che non possiamo sbagliare. Serve consapevolezza per chiudere al meglio il girone di andata; ci sono presupposti per fare una gran partita
".

Pochi cambi nell'undici base, però out  Di Cesare (squalificato) e Scavone (infortunato)