Mirri (pres.Palermo): "Non sono un benefattore. Voglio andare in A e poi potrò vendere"

26.06.2020 11:45 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di TuttoPalermo.net
Mirri (pres.Palermo): "Non sono un benefattore. Voglio andare in A e poi potrò vendere"

Dario Mirri, presidente del Palermo, intervenuto su Repubblica, ha parlato del suo futuro nella piazza siciliana:

"In un anno ho messo nel Palermo 7 milioni tra gli stipendi della vecchia società e i soldi del nuovo club. Non so se l’ultimo Zamparini può dire di aver fatto altrettanto. Il mio obiettivo è imprenditoriale. Se metto 7 milioni ne voglio raccogliere 70. Non sono un benefattore. Nel calcio di oggi nessuno butta i soldi. Dopo un anno sono sempre più convinto che il Palermo sia una grande opportunità. Di Piazza, mi viene da dire, è salito sul carro di chi lavorava da mesi e aveva già messo dei soldi. Ma io voglio il Palermo in A: lo voglio da tifoso e da imprenditore. La società in A varrà come minimo 150 milioni e forse allora potrò decidere di venderla“.