L'AVVERSARIO - Bisceglie, la carica degli ex e lo spagnolo Montero

06.09.2019 12:30 di Antonino Sergi Twitter:    Vedi letture
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
L'AVVERSARIO - Bisceglie, la carica degli ex e lo spagnolo Montero

Due ex fino all'ultimo giorno di mercato, la firma di Urban Zibert a pochi minuti dal gong che fa salire il numero a tre. Il centrocampista sloveno al Bisceglie farà compagnia a Mastrippolito e Ungaro, quest'ultimo indimenticato per la grande rete realizzata ai playoff contro il Monopoli. Una squadra totalmente nuova quella pugliese affidata alla guida di Rodolfo Vanoli.

Quattro punti in due partite, risultati sorprendenti contro Rende e Catanzaro. La Reggina sarà la terza squadra calabrese che il Bisceglie si troverà di fronte in questo avvio di campionato. Una prova di maturità per la formazione di Mimmo Toscano dopo le cinque reti rifilate alla Cavese sempre al Granillo.

Il Bisceglie probabilmente scenderà in campo con il 4-3-1-2 con il giovanissimo Ferrante preferito in questo avvio di campionato ad Ungaro mentre in avanti una punta fisica come Montero affiancato dall'ex Monopoli Gatto. La squadra di Vanoli si appoggia spesso al gigante spagnolo Montero, numerosi i lanci lunghi dalle retrovie in attesa della spizzata di testa. Piccinni guida il primo possesso mentre in mezzo al campo si fa notare la fisicità e il lavoro sporco di Wilmots e Abonckelet

La formazione pugliese come contro il Rende prova a far giocar male l'avversario, intasa la vie centrali lasciando qualche interessante spazio sulle corsie esterne. Contro il Catanzaro ci ha riprovato Vanoli portandosi in vantaggio grazie allo sfortunato colpo di testa di De Risio, la squadra di Auteri ha trovato l'1-1 ma ha rischiato più volte di vincere la sfida trovandosi davanti un Casadei in grande spolvero.

Un esame importante per la Reggina alla vigilia della quarta giornata in cui gli amaranto saranno impegnati sul campo del Bari, un match da non sottovalutare ma con un solo obiettivo: la vittoria.