Il Messaggero: "Rieti, è il giorno più nero: la partita farsa con la Reggina non si gioca"

18.11.2019 10:23 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Il Messaggero: "Rieti, è il giorno più nero: la partita farsa con la Reggina non si gioca"

"Rieti, è il giorno più nero: la partita farsa con la Reggina non si gioca", si legge su il Messaggero.

"Ore 15,50 l'arbitro Michele Di Cairano, trascorsi i 45' concessi al Rieti per poter "sanare" la posizione relativa alla mancanza in distinta di un tecnico abilitato a poter guidare la squadra, decreta ufficialmente la fine delle ostilità. Rieti-Reggina è a tutti gli effetti una "partita farsa", mai iniziata, che avrà con ogni probabilità degli strascichi polemici sia tra i vertici federali, che tra gli addetti ai lavori.

Cos'è successo in realtà, lo spiega il direttore generale del club amarantoceleste Pierluigi Di Santo, il quale conferma che «sia Caneo, che Maschio, tra sabato e domenica hanno inviato i rispettivi certificati medici. Pezzotti abilitato? Lo era fino al giorno in cui non abbiamo tesserato Caneo. Comunque, noi venerdì sera abbiamo inviato una comunicazione alla Lega, alla quale non abbiamo mai ricevuta una risposta ufficiale. Cosa accadrà ora? Vedremo, perché la società deve capire bene il dafarsi. Lo 0-3 a tavolino? Probabile, ma su questo ragioneremo»".