Gaz.Sport: "Arriva la capolista? Il Catania è vivo e può fermare la Reggina"

16.02.2020 12:55 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
Gaz.Sport: "Arriva  la capolista? Il Catania è vivo e può fermare la Reggina"

"E' la capolista? Non mi abbatto, il Catania è vivo e può fermarli", scrive oggi Gazzetta dello Sport nelle pagine regionali, riportando le parole e i pensieri di Lucarelli.

"Maggiore freschezza atletica e la prospettiva di misurarsi con la prima della classe che galvanizza il gruppo, che riesce a metabolizzare sempre più l’aria di tempesta che si respira, tra passaggio della Finanza a Torre del Grifo il giorno della gara di Coppa con la Ternana e il perenne stato d’allerta da vivere. Lucarelli spinge il Catania oltre i mille ostacoli di una stagione sempre complicata. Ma l’allenatore rossazzurro, presentando la gara di oggi, è apparso più sereno: «Con la Reggina gara da affrontare con spirito combattivo, non mi abbatto perché sono i primi. Sarà una partita di gamba, perciò deciderò all’ultimo la formazione. Abbiamo giocato in Coppa spendendo molto sul piano atletico. Per esempio i centrocampisti Biagianti e Rizzo hanno dato molto. Valuterò all’ultimo istante chi schierare in mediana».

Ieri Lucarelli ha usato parole importanti a proposito del blitz della Fiamme Gialle nella sede del Catania: «Vi rassicuro tutti. Gli stipendi sono stati pagati, i controlli sulle carte effettuati l’altro giorno non riguardano la società calcistica, ma un’altra società del patron Pulvirenti. Me lo ha assicurato l’ad Di Natale, tanto è vero che sono stati effettuati i pagamenti, dunque gli ultimi episodi non vanno a toccare la situazione del Catania calcio».

Un altro argomento interessante riguarda la condizione del fantasista Curcio: «È convocato, il giocatore sta meglio, mi prendo qualche ora in più per decidere se rischiarlo o meno. Intanto noto con piacere che sono cambiate tante cose: il ritorno del pubblico allo stadio ci ha dato sicurezza, stiamo giocando meglio. La difesa a tre? Può essere una soluzione ma devo pensarci ancora un attimo». Un altro pensiero prima di una gara così importante: «Il Catania delle ultime prestazioni può consolidare l’attuale posizione in classifica e cercare di migliorarla». E sugli assenti per infortunio dà una anticipazione da non poco: «Curiale, Dall’Oglio, Noce e Saporetti rientreranno nel giro di quindici-venti giorni»", si legge sul quotidiano sportivo.