LE PAGELLE DELLA REGGINA - Cionek irriconoscibile, De Rose ultimo baluardo

11.12.2020 23:22 di Valerio Romito   Vedi letture
LE PAGELLE DELLA REGGINA - Cionek irriconoscibile, De Rose ultimo baluardo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

PLIZZARI 6 – Molto reattivo soprattutto nel primo tempo, deve suo malgrado raccogliere tre volte il pallone dalla rete per responsabilità stavolta non sue

LOIACONO 5 – Spesso in ritardo sugli avversari, non onora al meglio il suo rientro tra i titolari (DAL 69’ VASIC 4 – Più passano le giornate, più si fatica a capire il senso di aver preso un calciatore che, ad oggi, è oggettivamente inadeguato a questa categoria)

CIONEK 4,5 – Irriconoscibile, perennemente sovrastato dalle punte clivensi nel fondamentale che dovrebbe essere il suo punto di forza, dopo le amnesie già intraviste contro il Brescia, è in una fase involutiva preoccupante

DELPRATO 5.5 – Qualche buona chiusura non basta ad evitare una sua partecipazione, se pur minima, al disastro difensivo della serata

ROLANDO 5 – Completamente ignorato dai compagni per tutta la prima frazione, le cose non migliorano molto nel corso della gara seppur finalmente riesce a dare segni di vita

BIANCHI 5 – Avulso dal gioco, si muove poco e sbaglia alcuni controlli in zone pericolose del campo buoni a favorire le tante folate dei veneti (DAL 45’ FOLORUNSHO 5 – Non entra mai in partita, evanescente)

DE ROSE 6 – Il fatto che il capitano, dopo essere stato ai margini per oltre due mesi, oggi rappresenti l’unico baluardo del centrocampo sta a dire molto sull’attuale condizione della squadra amaranto

CRISETIG 5,5 – Dopo Brescia, dimostra nuovamente di non gradire a pieno il nuovo ruolo, anche se le uniche palle interessanti offensive partono dal suo piede sempre gentile

DI CHIARA 6 – È con distacco l’uomo più cercato dai compagni che monopolizzano il suo lato per cercare di innescare le azioni, la sua sostituzione si può spiegare solo col motivo di preservarlo per lunedì, vista la gara ormai compromessa (DAL 60’ LIOTTI 5,5 – La partita è ormai bella che andata, si limita a buttare qualche pallone della disperazione in area avversaria)

BELLOMO 5,5 – Dopo tante prestazioni più che convincenti incappa in una serata no costellata di personalismi e palle perse, ma non si può pretendere che sia sempre lui a dover fare gli straordinari (DAL 46’ LAFFERTY 5,5 – Davvero sfortunato quando coglie in pieno il palo su un bell’inserimento in area piccola che poteva regalare almeno un momentaneo pareggio, per il resto non riesce a combinare molto altro)

RIVAS 5,5 – Si deve adeguare a fare la prima punta pur non avendone certo le caratteristiche, l’impegno c’è ma si divora due occasioni clamorose in altrettanti momenti topici della contesa (DALL’81’ MASTOUR S.V.)

TOSCANO (NAPOLI) 5 – L’ennesima formazione inedita è certamente dettata dalla continua emergenza da cui la rosa è afflitta in questo tribolato inizio di stagione, tuttavia la scelta dell’attacco leggero si rivela fallimentare, e soprattutto l’atteggiamento rinunciatario con cui si affronta il campo risulta particolarmente inadeguato per chi dovrebbe compensare le difficoltà tecniche con un po' di grinta e cattiveria agonistica