Istituto Superiore di Sanità: indice contagio inferiore ad 1 in tutte le regioni italiane

06.06.2020 12:00 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Istituto Superiore di Sanità: indice contagio inferiore ad 1 in tutte le regioni italiane

Fase-3 dell'emergenza Covid-19 in Italia, continuano però in monitoraggi da parte dell'Istituto Superiore di Sanità.

L'indice di contagio è inferiore ad 1 in tutte le regioni italiane. Questo il risultato del monitoraggio condotto dal Ministero della Salute e dall'Iss relativo alla settimana tra il 25 e il 31 maggio.

Nonostante questo dato incoraggiante, la prudenza è ancora d'obbligo: "In quasi tutta la Penisola sono documentati focolai di trasmissione attivi. Tale riscontro, che in gran parte è dovuto alla intensa attività di screening e indagine dei casi con identificazione e monitoraggio dei contatti stretti, evidenzia tuttavia come l'epidemia in Italia di COVID-19 non sia conclusa".

Si legge nel report Ministero Salute-ISS: "Complessivamente il quadro generale della trasmissione e dell’impatto dell’infezione da Sars-CoV2 in Italia è favorevole con una generale diminuzione nel numero di casi ed una assenza di segnali di sovraccarico dei servizi assistenziali".

"Questi risultati sono stati possibili grazie alle misure del lockdown, che hanno effettivamente permesso un controllo dell’infezione da Sars-CoV-2”, si legge ancora.

OMS, LE LINEE GUIDA PER LE MASCHERINE - L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha fornito nuove linee guida per l'utilizzo delle mascherine: "Alla luce della situazione attuale, l’Oms raccomanda ai governi di incoraggiare l’uso delle mascherine dove c’è un’ampia diffusione del virus e la distanza fisica è difficile da mantenere, come i trasporti pubblici, i negozi o in altri ambienti chiusi e affollati". Inoltre, le persone di età superiore ai 60 anni o con problemi di salute "dovrebbero indossare mascherine mediche quando si trovano all’esterno e non possono mantenere la distanza sociale".