L'angolo dei tifosi, Reggina, la preoccupazione resta alta: le vostre mail

21.05.2022 18:25 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
L'angolo dei tifosi, Reggina, la preoccupazione resta alta: le vostre mail
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

La sconfitta più grave e vergognosa, la Reggina "decapitata" dall'inchiesta della Gdf che ha portato alla misura cautelare nei confronti del legale rappresentante del club.

In casa amaranto ora il futuro è davvero un mistero e tutto da scrivere,in un senso o in un altro.

Dite la vostra anche sul momento e sulle prospettive future del sodalizio amaranto: scrivete alla mail tuttoreggina@libero.it.

                                                                                        --------------------------------

Gentile redazione,

apprezzo il vostro metodo di valutazione dei fatti, senza rincorrere, a tutti i costi, notizie illusorie. Per non dire dei pensieri bifronte da far invidia al dio Giano.

Malgrado tutto, anche io ammaliato dalla speranza, inutile negarlo, supporto la Reggina, ho cercato, criticamente, di immaginare cosa potrebbe attrarre un potenziale investitore nel cimentarsi con l'acquisto della Reggina. Se è vero che Calcio-Territorio e good practise politica si intersecano in una sorta di algoritmo lineare, allora la Reggina è spacciata.  

Un investitore suppongo osservi non solo il bilancio, ma le prospettive di crescita insite dunque in una serie di variabili estremamente deficitarie. Variabili scoraggianti e anche peggio. Oscene. Il cittadino ormai assuefatto forse non se ne accorge più. Quindi, insensibilmente si indigna solo per il circences negato e manifesta. No comment. Posso esprimere una smorfia di disgusto?

Ma, tornando ai fatti, sul perchè comprare da noi. Perchè attratto dalle infrastrutture? Per un aeroporto ben gestito? Per una capacità di attrazione turistica pessima (nonostante i Bronzi)? Per l'indecoroso contorno "vintage" di palazzi incompiuti anni 70? Per la sana gestione di tutto, antitesi del re Mida, ovvero dove tocchiamo ce lo commissariano?  Ma dai.

Quando sapremo cambiare ed emanciparci un tantino al di sopra dei paesi latino-americani, Forse, l'imprenditore di turno ci rispetterà.

Un caro saluto

Giuseppe

LA REDAZIONE RISPONDE: Giuseppe, grazie per la gradita riflessione sul nostro modus operandi ispirato al realismo e al rispetto del lettore: meglio meno utenti e meno click, piuttosto che notizie imboccate da qualcuno e magari poi false. Detto ciò, è del tutto evidente che un imprenditore sano di mente non investirebbe MAI in una società ridotta veramente male e con l'unico "plus" rappresentato dalla categoria in cui milita. Sul contesto esterno, se questo imprenditore non vuol solo dedicarsi alla parte sportiva e quindi fare business facendo calcio vero (sviluppando il settore giovanile ecc ecc), beh crediamo che ad oggi non vi siano le condizioni per poter investire fondi "sani" nella nostra città. Staremo a vedere, ma i presupposti di intervento sono davvero molto limitati.

                                                                                        --------------------------------

Buongiorno,  personalmente, la tanto sbandierata "calabresita' non mi ha mai convinto. Fin dai tempi dei boia chi molla. Se leggeste i commenti, sui social, che fanno i tifosi cosentini sui riggitani vi verrebbe l'orticaria. Guerra tra poveri verrebbe da commentare. Per quanto riguarda la situazione societaria, e prima di recitare il de profundis, aspettiamo gli eventi. Magari ci ritroviamo un nuovo proprietario ricco di idee e con la grana. Non si sa mai. Un caro saluto

Renato

LA REDAZIONE RISPONDE: Il mondo dei social, specialmente certi puplpiti, è quanto di più lontano ci sia dall'intelligenza umana. Ci sono tanti che prima osannavano Gallo e oggi lo attaccano, o alcuni che scrivono "ma a me che mi interessa da dove ha preso i soldi, basta che li metteva per la Reggina". Non c'è bisogno di aggiungere nulla. "Magari ci ritroviamo un nuovo proprietario ricco di idee e con la grana", speriamo però di non svegliarci tutti sudati.

                                                                                        --------------------------------

Buongiorno, 

Purtroppo noi tifosi siamo spettatori impotenti di fronte allo schifo che sta succedendo attorno alla nostra Reggina... Io ho scelto di seguire una linea, la consiglio umilmente a tanti tifosi che cercano disperatamente notizie sulle varie testate nazionali, locali, internet o quant'altro... Non seguo niente, non leggo nulla, ogni tanto do un occhio in rete per vedere se ci sono aggiornamenti... Non è disinteresse, tutt'altro, credo che purtroppo la realtà non la conosce nessuno, nessuno sa come andrà a finire, al massimo si possono fare supposizioni ma tutti sciacallano, quindi meglio aspettare gli eventi... 

Riguardo la partita di ieri, complimenti al Cosenza, faranno ancora un campionato in b, ma mi fa ridere sentire che la partita non contava... Il Cosenza era reduce da un ripescaggio, non avrebbe potuto usufruire di un secondo... Per motivi simili anche il Vicenza ha gli stessi problemi, ad oggi la più indiziata a prendere il nostro posto sarebbe l'Alessandria... Questo a dimostrazione del fatto che nemmeno chi scrive sui giornali è veramente sul pezzo... 

Buona giornata a tutti, speriamo bene, che fare del resto... 

Paolo

LA REDAZIONE RISPONDE: Cosenza o Vicenza non usufruirebbero di ripescaggio bensì di riammissione, per la quale non esistono particolari limiti.