EURO 2020, Italia-Spagna 5-3 dopo i rigori. Tabellino e pagelle degli Azzurri

07.07.2021 01:00 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    vedi letture
EURO 2020, Italia-Spagna 5-3 dopo i rigori. Tabellino e pagelle degli Azzurri
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

L'Italia vola in finale di EURO 2020, partita soffertissima contro una grande Spagna. Azzurri che passano grazie alla serie di rigori

Ecco il tabellino della gara giocata a Wembley:

ITALIA-SPAGNA 1-1

ITALIA (4-3-3): Donnarumma ; Di Lorenzo , Bonucci, Chiellini, Emerson (74′ Toloi); Barella  (85′ Locatelli), Jorginho , Verratti (74′ Pessina); Chiesa (107′ Bernardeschi ), Immobile (61′ Berardi), Insigne (85′ Belotti ).  A disposizione: Acerbi, Bastoni, Cristante, Florenzi, Meret, Sirigu. CT: Mancini

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon; Azpilicueta (85′ M.Llorente), Laporte, Eric Garcia (109′ Pau Torres), Jordi Alba; Koke (70′ Rodri ), Busquets (106′ Thiago Alcantara ), Pedri; Ferran Torres (62′ Morata), Oyarzabal (70′ G.Moreno ), Dani Olmo . A disposizione: De Gea, Fabian, D.Llorente, Gaya, R.Sanchez, Adama Traoré. CT: Luis Enrique

marcatori: 60′ Chiesa (I), 80′ Morata (S)

ARBITRO: Brych

LE PAGELLE AZZURRE -

DONNARUMMA 7 - Al netto del rigore parato nella serie decisiva, che alla fine è pesantissimo, durante i 120' conferisce grande sicurezza alla difesa azzurra.

DI LORENZO 6,5 - E' uno dei simboli di una squadra senza grandi nomi, ma con un cuore grandissimo. Va in difficoltà contro Ferran Torres, poi non sbaglia più nulla, dovendosi anche adattare a sinistra.

BONUCCI 7 - Nonostante problemi vari, stringe i denti e sale in cattedra con l'amico di mille battaglie Chiellini. Cuore di veterano

CHIELLINI 7 - L'unica vera sbavatura sul gol di Morata, poi non concede nulla agli avversari, nonostante una serata molto complicata.

EMERSON 6,5 - Spinazzola era in uno stato psicofisico invidiabile, lui è reduce da una stagione quasi in naftalina, ma contro la Spagna dimostra di avere doti e qualità. (dal 74' TOLOI 5,5 - Va spesso e volentieri in apnea, forse avverte troppo la pressione della gara più importante della carriera.)

BARELLA 5,5 - Serata molto complicata. Imbrigliato dai dirimpettai spagnoli, spesso e volentieri gira a vuoto. C'è però un'altra serata, assai speciale, per dimostrare il suo upgrade. (dall'85' LOCATELLI sv)

JORGINHO 5,5 - Partita in continua apnea, quasi sempre in perenne difficoltà, causa ritmo troppo slow. Il rigore decisivo però lo consacra a grande protagonista di una Nazionale da brividi.

VERRATTI 5,5 - Come i suoi compagni di reparto, la partita è tutt'altro che indimenticabile e facile, complice un centrocampo spagnolo da top assoluto. Sovrastato fisicamente e a livello di corsa e ritmo. (dal 74' PESSINA 5,5 - non riesce ad avere l'impatto di altre volte.)

CHIESA 7 - Un gol straordinario che vale da solo il prezzo del biglietto. Poco servito dai compagni per un tempo, poi si mette in proprio e mette a ferro e fuoco la difesa spagnola. Servirebbe a Berardi la possibile palla del 2-0, ma l'attaccante del Sassuolo viene murato da Unai Simon. Sputa sino all'ultima goccia di sudore, fenomenale. (dal 107' BERNARDESCHI 6 - Entra bene in partita e realizza magistralmente il suo rigore nella serie finale: risorsa preziosa per la finale di domenica.)

IMMOBILE 5,5 - Prova a far dimenticare la prova incolore contro il Belgio, ma ci riesce solo in parte. Non riesce a vioncere il confronto con i centrali spagnoli e nonostante un grande sacrificio, esce dalla gara senza sussulti. (dal 61' BERARDI 6 - Ha la palla del 2-0, ma la tira addosso a Unai, prova ad accendere la squadra nei minuti più difficili, ma risulta troppo lento e impreciso. E' il suo primo grande torneo internazionale, forse è andato già oltre le aspettative).

INSIGNE 5,5 - Si accende solo a tratti, specialmente nel primo tempo. Nella ripresa viene quasi subito relegato a fare il falso nueve, senza grossi risultati. (dall'85' BELOTTI 6 - Difficile vederlo al tiro, però prende botte e sportellate e senza battere ciglio si rialza e continua a lottare. Forse per la finalissima può sperare in una maglia da titolare.)