Reggina, Baroni: "Un pò di rammarico. La squadra è migliorata, ora c'è personalità"

05.04.2021 17:25 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Reggina, Baroni: "Un pò di rammarico. La squadra è migliorata, ora c'è personalità"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Marco Baroni, tecnico della Reggina, ha commentato nella sala stampa del Tombolato il pareggio sul campo del Cittadella: 

"Abbiamo preso gol su un errore nostro, sugli sviluppi di un fallo laterale, si poteva fare meglio. C'è anche un pò di casualità, eravamo un pò troppo alti, ma sono situazioni di episodi. Abbiamo comunque fatto una gran partita, loro salvo su qualche situazione sporca, su qualche sponda, non hanno creato molto. Abbiamo giocato con personalità, con più attenzione c'erano i presupposti per afre un altro gol, comunque va bene così, la prestazione è stata positiva ed è un segno di crescita della squadra".

Continua Baroni: "Sicuramente abbiamo creato occasioni importanti attraverso il gioco, il Cittadella ha puntato sui duelli fisici. Rispetto ad un girone fa, questa è una squadra con autorità, con personalità e presenza sul campo. Il calcio è fatto di tempi, si fa gol su cross veloci, quando si viene dentro il campo, si perde il tempo per attaccare la palla. Abbiamo messo tanti palloni in area, è mancata un pò la qualità, ho visto però gli esterni attaccare l'area, mi sono piaciuti Micovschi e Situm, certamente si può fare meglio".

Aggiunge il tecnico amaranto: "C'è un pò di rammarico per il risultato di oggi, ma devo anche essere realista. Siamo venuti a Cittadella per giocare contro una squadra che negli ultimi anni è andata vicina alla serie A. Siamo venuti a giocare per vincere e questo è l'aspetto più importante, ci sono però molte partite e dobbiamo lavorare molto e crescere: di certo c'è del margine".

Sul triplo cambio nel finale: "Le sostituzioni si fanno quando i calciatori terminano le energie. Montalto ha fatto bene a tenere alta la squadra, ha fatto una buona prova".

Sull'obiettivo della squadra: "Io punto a migliorare la squadra, punto a migliorare le prestazioni di squadra. Sono contento di aver migliorato i calciatori, molti dei quali in procinto di andare via: questo conta più di tutto. Io sono ambizioso, ma non bisogna fare l'errore di inizio campionato".