LE PAGELLE AMARANTO:TRA INSUFFICIENZE E QUALCHE SPRAZZO DI LUCE

23.05.2010 17:41 di Giovanni Cimino   Vedi letture
Cascione: che ingenuità!
© foto di Federico De Luca
Cascione: che ingenuità!

MARINO: Sul rigore non può nulla, vista la perfetta trasformazione di Consonni, ma sulla rete dell'1-2 di Joleson(di testa!), poteva anche compiere un'uscita provvidenziale. Ma comunque nessuna sbavatura per lui e c'è da notare che inizia a farsi sentire con i compagni della retroguardia. VOTO:6

ADEJO: Tante topiche quest'oggi per lui. La più grossa al momento della rete di Joelson, dove si fa anticipare, e ci può stare, ma di testa proprio no, considerando anche la staura dell'avversario. E poi al momento del rigore per il Grosseto, lui e Cascione si fanno sfuggire Consonni, che si guadagna in qualche modo il rigore. Calo mentale. VOTO:5

VALDEZ: E' sicuramente il più positivo della difesa amaranto. Rispetto ad altri compagni, è risoluto nel momento di rinviare e spazzare l'area. Chiude bene sugli avversari diretti, nulla da dire. VOTO:6

CASCIONE: Si perde Consonni all'ultimo giro di lancette e combina la frittata. Vorremmo biasimare il suo comportamento nel dopo-gara, quando contesta platealmente Consonni, reo di avere segnato per la sua squadra! No comment, figuraccia a livello nazionale. VOTO:4,5

BARILLA': Spiace vederlo timido timido, stare quasi sulla linea difensiva, a volte a pestarsi i piedi con Vigiani. Quando è libero da compiti tattici, fornisce il perfetto assist per il raddoppio del Vigio, però è chiaro quanto le sue doti siano sprecate nel disegno tattico di Breda. VOTO:5,5

VIGIANI: Splendida cavalcata nell'occasione della sua rete, dove avvia lui l'azione e finalizza. Cerca di aiutare sempre i compagni di squadre e di sacrificarsi per la maglia e le sue doti tecniche fanno la differenza. VOTO:6 (dal 79esimo PAGANO: Non si possono sbagliare occasioni come quella occorsa sui suoi piedi proprio al 90esimo minuto. Gol sbagliato, beffa con il rigore per il Grosseto. Sarebbe meglio la concretezza che i colpi di classe, in un momento fondamentale per la stagione della Reggina. VOTO:5)

TEDESCO: Si nota chiaramente come le energie siano in fase di esaurimento. Non è sempre lucido a reggere da solo il peso del centrocampo, ma all'83esimo ha la forza di cercare il rigore, che pure ci starebbe.Il suo calo è lo specchio della sofferenza della Reggina 2009/2010. VOTO:5,5

VIOLA: La sua seconda rete in stagione, nove mesi dopo lo squillo di Cesena, alla prima di campionato, sembrava potesse valere la matematica salvezza per la Reggina. Lanciato a sorpresa da Breda dal primo minuto, gioca con costrutto e mette in mostra le sue doti. Fin dall'inizio della ripresa, si rende disponibile ad essere servito dai compagni e la rete è frutto del suo buon movimento senza palla. Futuro amaranto da valorizzare. VOTO:6 (dal 60esimo RIZZO: Ci mette personalità, questo è positivo in vista della prossima stagione.VOTO:SV)

RIZZATO: Si fa vedere con più insistenza rispetto ad altre gare e mette il suo zampino in occasione dello 0-1. In collaborazione con un paio di compagni, si fa bere facilmente da Esposito, che crosserà per Joelson, che insacca l'1-2. Meglio nella ripresa. VOTO:5,5

MISSIROLI: Gioca in slow nella prima parte di gara. Lentissimo, a ritmi da dopolavoro, adeguandosi alla partita. Nella ripresa, appena aumenta l'intensità e ci mette qualche suo colpo, la partita cambia, tanto che entra da protagonista nelle azioni delle due reti. Facendo una media tra il 5 del primo tempo e il 6,5 della ripresa, piena mediocrità. VOTO:6-

BONAZZOLI: Nè carne e nè pesce, come purtroppo tutta un'annata davvero sottotono. Prova a dra fastidio ad una difesa che non è certo la migliore della B, tanto da essere la quarta peggiore retroguardia, per lo più con due assenze importanti. Nei minuti finali non riesce a tenere il pallone e da un suo errore nasce l'azione del rigore del definitivo 2-2. VOTO:5,5