LE PAGELLE DELLA REGGINA - Follia Menez, la maledizione del Tanque

01.11.2020 17:42 di Valerio Romito   Vedi letture
LE PAGELLE DELLA REGGINA - Follia Menez, la maledizione del Tanque
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito

GUARNA 6,5 – Sul finire del primo tempo ipnotizza Esposito evitando un raddoppio che avrebbe chiuso la contesa, purtroppo non basterà nonostante da lì in poi praticamente non correrà più pericoli

LOIACONO 5,5 – Un calo d’attenzione nei minuti successivi all’espulsione favorisce il cross per il vantaggio ferrarese che risulterà decisivo, esce nell’intervallo “vittima” del tentativo del tecnico di ridisegnare la squadra (DAL 46’ ROSSI 6 – Rientra in campionato in una situazione tutt’altro che facile, ma mantiene bene la bussola e stavolta non sbaglia nulla)

CIONEK 6,5 – Se la Spal non riesce più ad arrivare in porta è molto merito dell’ex di turno, tiene altissima la squadra e chiude tutti i varchi, anche in maniera ruvida quando necessario

DEL PRATO 6 – Si perde Castro per l’incornata dello 0-1, unica pecca in una gara senza ulteriori sbavature, in cui cerca anche di proporsi in profondità

ROLANDO 6 – Parte bene come suo solito, ma l’inferiorità numerica lo costringerà ad un lavoro prettamente di copertura, corre come un metto ma ci rimette in lucidità (DALL’80’ SITUM S.V.)

BIANCHI 6 – Lo stakanovista amaranto dà come sempre tutto, con l’uomo in meno fa quello che può per far mantenere le giuste distanze ai reparti DAL 75’ RIVAS 6 – Lo si rivede dopo un’eternità, da un suo spunto esplosivo sulla fascia potrebbe scaturire una buona occasione, ma il cross filtrante viene stoppato da una selva di gambe)

CRISETIG 6,5 – Sempre lucido, sempre incisivo, sfiora il gol del pari alla sua maniera ma ultimamente trova solo portieri in stato di grazia

LIOTTI 5,5 – Avulso dal gioco anche in parità numerica, soffre il confronto con Dickmann che spesso lo sovrasta (DAL 46’ DI CHIARA 5 – Nei momenti cruciali sbaglia tutto ciò che può sbagliare)

BELLOMO 6,5 – Nel primo tempo è gladiatorio ed i compagni si affidano a lui per tentare di scardinare la retroguardia ospite nonostante l’handicap numerico, resta negli spogliatoi esclusivamente per motivi tattici (DAL 46’ FOLORUNSHO 6 – Toscano gli chiede un superlavoro a sostegno delle due fasi, l’esplosività c’è la lucidità un po’ meno, ma è destinato a crescere)

MENEZ 4 – Quando si dice di lui genio e sregolatezza bisogna accettarne entrambi i volti, purtroppo oggi è prevalsa nettamente la seconda, e nonostante il rosso appaia oggettivamente esagerato non può e non deve mettersi in condizione di poter nuocere alla squadra, per cui è destinato ad essere il faro, con tale leggerezza

DENIS 6 – Tiene da solo l’attacco amaranto ma ormai sembra vittima di un maleficio, prende un clamoroso legno da posizione impossibile e si procura il penalty che però lo porterà al secondo errore consecutivo, meriterebbe francamente di più

TOSCANO 6,5 – La squadra, se si esclude i minuti di sbandamento che seguono il rosso a Menez, tiene benissimo il campo soprattutto a seguito del nuovo assetto proposto nella ripresa, in cui non rischia nulla dietro e riesce persino a procurarsi la grande occasione per raggiungere almeno un pari che sarebbe stato più che meritato, ma in questo momento la fortuna non sta concedendo praticamente nulla