Risolta la questione dei cittadini siciliani bloccati a Villa. Falcomatà: "La Regione faccia chiarezza". Santelli: "Polemica evitabile"

26.03.2020 11:47 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Risolta la questione dei cittadini siciliani bloccati a Villa. Falcomatà: "La Regione faccia chiarezza". Santelli: "Polemica evitabile"

I cittadini siciliani bloccati sino ad ieri a Villa San Giovanni sono  stati fatti imbarcare per l'Isola con una nave traghetto speciale e dunque possono fare rientro nelle rispettive residenze, osservando naturalmente le disposizioni delle Autorità.

"Si chiude una vicenda paradossale e dolorosa, che poteva essere evitata con pratica e buon senso". Il sindaco di Reggio Calabria, Falcomatà, ha commentato così la questione, ponendo alcuni interrogativi alla Regione Calabria: "Si conclude una brutta pagina dei rapporti istituzionali e si conclude con il buonsenso, applicando le normative in vigore. Si sarebbe potuto evitare un cinema o un teatro dell'assurdo in questa fase di emergenza".

Continua Falcomatà: "Ora questa situazione non si ripeta più. Ho avuto conferma che qualcuno di coloro bloccati a Villa abbia albergato a Reggio Calabria: voglio capire come è avvenuta una cosa del genere, pare che il via libera è giunto dalla Regione Calabria. Voglio capire perché il sindaco di Reggio Calabria non è stato avvisato e la Città chiede un risarcimento. Chiediamo una sanificazione dell'albergo, degli addetti entrati in contatto con queste persone e a questo punto i tamponi a tutti i cittadini della Città: sulla salute dei miei concittadini non transigo".

LA RISPOSTA DELLA REGIONE - La presidente della Regione Calabria, Santelli, ha risposto al primo cittadino con una nota: 

Sono sollevata: è importante che la vicenda di Villa San Giovanni si sia risolta con l’arrivo in Sicilia delle ultime persone che non erano riuscite a traghettare.

È stata una situazione che poteva degenerare e che ha messo a dura prova la comunità e per questo ringrazio il Sindaco ff di Villa San Giovanni e i cittadini per la pazienza e l’impegno.

Si è arrivati alla soluzione grazie all'interessamento del ministro dell’interno Luciana Lamorgese e al lavoro silenzioso della Regione Calabria. Riteniamo che in questa circostanza la sobrietà e l’impegno senza clamore siano strumenti necessari.

Mi sorprende che il Sindaco di Reggio Calabria che, viste le numerose dichiarazioni, mi era parso fosse a conoscenza della situazione, scopra che la Protezione Civile Nazionale ha offerto alloggio ai traghettanti. Nessuna autorizzazione, nessuna disponibilità è stata data dalla Regione Calabria affinché queste persone trascorressero la notte a Reggio.

Mi spiace l'insulsa polemica dal Sindaco Falcomatà. Avrebbe potuto evitarla se solo si fosse premurato di tenersi in contatto costante con il prefetto di Reggio Calabria, come del resto ho fatto io negli scorsi giorni.