Massima vigilanza sugli spostamenti nel weekend di Pasqua, la nota del Viminale. Regione Calabria: attenzione al traffico da e per la Sicilia

09.04.2020 18:15 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Massima vigilanza sugli spostamenti nel weekend di Pasqua, la nota del Viminale. Regione Calabria: attenzione al traffico da e per la Sicilia

Si prepara una Pasqua "blindata" per tutti i cittadini italiani. Il Viminale ha inviato una serie di indicazioni per prevenire il più possibile gli spostamenti.

Si legge nella nota del Ministero degli Interni:

In occasione delle festività pasquali, le prefetture dovranno promuovere ogni utile iniziativa per assicurare l’osservanza delle previste limitazioni riguardanti gli spostamenti all’interno dello stesso comune e tra località diverse, compreso il divieto di recarsi presso abitazioni differenti da quella principale, tra cui le seconde case utilizzate per le vacanze.

È l’indicazione contenuta in una circolare inviata ai prefetti dal capo di Gabinetto Matteo Piantedosi.

Massima attenzione viene richiesta nella predisposizione di mirati piani di rafforzamento della vigilanza e del controllo sui movimenti che possono avere luogo in questo periodo, in modo da garantire un presidio del territorio diffuso e percepibile dalla cittadinanza.

Nell’attuale contesto emergenziale, in applicazione delle specifiche disposizioni restrittive della circolazione, tuttora in corso di validità, non sarà, infatti, possibile per la popolazione effettuare i consueti trasferimenti verso località a richiamo turistico.

REGIONE CALABRIA, LA NOTA DEL PRESIDENTE SANTELLI - La Regione Calabria, a differenza di altre regioni, non ha emanato alcun provvedimento restrittivo ulteriore rispetto a quelli attuali, ma la presidente Santelli ha rivolto un messaggio affinché si limiti il traffico sullo Stretto di Messina, valicabile, secondo l'ordinanza della Regione Sicilia, solo da pendolari lavoratori, forze dell'ordine e operatori sanitari:

Chiedo alle Forze dell’Ordine di vigilare con attenzione il traffico in ingresso in Calabria e che ha per destinazione la Sicilia, poiché rischierebbe di trovare un blocco a Villa San Giovanni.

Non vogliamo che si ripetano scene già viste e che sia una Pasqua di emergenza per responsabilità che non ci appartengono.