Il protocollo medico della FMSI: le procedure per il ritorno all'attività dei Prof

09.04.2020 15:45 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Il protocollo medico della FMSI: le procedure per il ritorno all'attività dei Prof

Ecco il famoso protocollo messo a punto dalla FMSI, che ha messo a punto le procedure per il ritorno all'attività degli atleti professionistici.

Di seguito la nota, con alcuni dettagli tecnici:

La Federazione Medico Sportiva Italiana in qualità di Federazione medica del CONI e unica Società Scientifica accreditata dal Ministero della Salute per la Medicina dello Sport, ritiene opportuno -alla luce dell'attuale situazione di emergenza sanitariafornire le seguenti raccomandazioni per la ripresa di gare e allenamenti delle varie discipline sportive, in funzione delle decisioni che saranno di competenza e assunte dalle preposte Istituzioni, riguardo la data effettiva della ripartenza. Per le discipline sportive dilettantistiche, la FMSI ritiene consigliabile proseguire lo stop agli allenamenti e alle gare oltre il 13 Aprile. Per le discipline sportive professionistiche, ove si ravvisi la possibilità di una ripresa, la FMSI -unitamente al proprio Comitato scientifico di esperti- ha elaborato sia il protocollo di screening ad hoc, da effettuarsi prima della ripartenza in chiave di prevenzione, sia i test per il monitoraggio constante delle condizioni degli atleti, sia indicazioni generali per la sicurezza degli ambienti sportivi, ivi comprese raccomandazioni specifiche nei casi di atleti risultati positivi al virus.

Gli atleti vengono divisi in due popolazioni:

1. Atleti COVID+ accertati e guariti e atleti che su giudizio del responsabile sanitario (nello sport professionistico ai sensi della L.81/91), abbiano avuto sintomi riferibili tra i quali, a titolo non esaustivo, temperatura corporea > 37,5 °C, tosse, astenia, dispnea, mialgie, diarrea, anosmia, ageusia.

2. Atleti COVID- e atleti asintomatici nel periodo (non testati). (anche coloro che sono stati a contatto con positivi ma sempre rimasti asintomatici e non testati. Inoltre e in particolare staff tecnico/societario o famigliari).

• Esame Clinico per tutti effettuato dal Responsabile sanitario, specialista in Medicina dello Sport.

• Tutti gli atleti verranno sottoposti alla ricerca del RNA virale (Tampone o altro test rapido in via di validazione) prima della ripresa.

Gli Atleti RNA negativi vengono sottoposti a Test per IgG/IgM^^. (Test IgG/IgM^^ con prelievo venoso [tempi di analisi ELISA: 8 ore] Test inclusi nella lista ministeriale - vedi circolare del 4/4/20202 MinSal).

- Se positivi IgG/IgM, sono immunizzati e idonei a essere sottoposti agli accertamenti del Gruppo 1.

- Se negativi IgG/IgM, dovranno periodicamente (ogni 4 giorni) sottoporsi a ricerca RNA virale (Tampone o altro test rapido in via di validazione) fino alle disposizioni governative.

Gli Atleti RNA positivi sono infetti e seguono le normali procedure di COVID+

Nel gruppo 1:

1. Test da sforzo massimale con valutazione polmonare (test cardio polmonare) e saturazione O2 a riposo, durante e dopo sforzo.

2. Ecocardiogramma color doppler

3. ECG Holter 24hr. Inclusivo di una seduta di allenamento o di sforzo

4. Esame Spirometria Completo (FVC, VC, MVV)

5. Esami ematochimici**

6. Radiologia polmonare: TAC per COVID+: consigliabile e a giudizio del medico responsabile sanitario.

7. Nulla osta infettivologico alla ripresa (per gli atleti COVID +)

Gli atleti Covid+ dovranno osservare un periodo individuale di graduale ripresa nei successivi 15 gg prima di iniziare gradualmente gli allenamenti e sotto l’attento controllo del Responsabile sanitario negli sport professionistici e del Medico sociale o, in assenza, del Medico di Medicina Generale nello sport dilettantistico. Il Medico di riferimento potrà ampliare test ed esami a suo giudizio.

Nel gruppo 2: Se positivi IgG/IgM, sono immunizzati saranno sottoposti agli accertamenti del Gruppo 1.

Se negativi IgG/IgM, dovranno periodicamente (ogni 4 giorni) sottoporsi a ricerca RNA virale (Tampone o altro test rapido in via di validazione).

1. Test da sforzo massimale

2. Ecocardiogramma color doppler

3. Esame Spirometria Completo (FVC, VC, MVV)

4. Esami ematochimici