Gravina: "Stipendi? Serve solidarietà per la sopravvivenza del calcio. Preoccupato per tutte le categorie"

24.03.2020 19:15 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Gravina: "Stipendi? Serve solidarietà per la sopravvivenza del calcio. Preoccupato per tutte le categorie"

Il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, intervenuto a Il Giornale, ha parlato del taglio degli stipendi dei calciatori Prof:

"Bisogna muovere rispondendo a un interrogativo: avete a cuore la tenuta del sistema calcio? Bene: poiché stiamo attraversando un'emergenza storica, una crisi mai vissuta prima se non durante la seconda guerra mondiale, la realtà esige provvedimenti che rispondano ai criteri della solidarietà e della sopravvivenza del calcio. Le resistenze, in materia, non sono consentite".

Si parla anche della riforma dei campionati: "Lo considero uno spunto da non ignorare poiché risponde a esigenze reali. Non so se servirà, come effetto domino, ad aprire un dibattito nazionale sulla riforma dei campionati, tentata da sempre e mai realizzata. In tal senso, a me toccherà il compito di stimolare la discussione".

Sulla ripresa degli allenamenti, Gravina sottolinea: "La questione è nazionale e se si decide che tutti devono stare a casa, devono farlo tutti. In gioco non c'è soltanto la salute del Paese ma la tenuta come comunità. Il calcio deve osservare scrupolosamente questo principio".

Gravina sottolinea che le problematiche non sono proprie solo della Serie A: "Non dormo la notte per le sorti del calcio italiano che è un'industria del Paese con un indotto di molti miliardi. Mi preoccupa il futuro di tutte le componenti, dilettanti compresi".