Emergenza coronavirus, il bollettino della Regione Calabria: +15 casi rispetto a ieri. Su Reggio +2 guariti

Ma quanto sono realistici questi dati? Quante persone sottoposte a tampone? Dove sono state sottoposte?
09.04.2020 17:15 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
Emergenza coronavirus, il bollettino della Regione Calabria: +15 casi rispetto a ieri. Su Reggio +2 guariti

Arriva il bollettino della Regione Calabria in merito alla diffusione del Covid-19. Più 15 casi registrati nella giornata di oggi, ma il bollettino continua ad essere omissivo sui soggetti effettivamente sottoposti a tampone

Su Reggio Calabria, una variazione, il numero di guariti, +2 rispetto ad ieri. La speranza è che questi dati siano effettivamente reali e non si ometta di controllare la popolazione.

Ecco la nota dell'Ente:

In #Calabria ad oggi sono stati effettuati 14.248 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 874 (+15 rispetto a ieri), quelle negative sono 13.374.
Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

Catanzaro: 55 in reparto; 7 in rianimazione; 82 in isolamento domiciliare; 16 guariti; 24 deceduti
Cosenza: 50 in reparto; 4 in rianimazione; 191 in isolamento domiciliare; 10 guariti; 17 deceduti
Reggio Calabria: 37 in reparto; 4 in rianimazione; 181 in isolamento domiciliare; 17 guariti; 11 deceduti
Vibo Valentia: 8 in reparto; 48 in isolamento domiciliare; 1 guarito; 4 deceduti
Crotone: 18 in reparto; 80 in isolamento domiciliare; 4 guariti; 5 deceduti

Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.
I soggetti in quarantena volontaria sono 8119, così distribuiti:
- Cosenza: 2488
- Crotone: 1365
- Catanzaro: 1552
- Vibo Valentia: 488
- Reggio Calabria: 2226
Le persone giunte in Calabria che ad oggi si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 13.921
Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.