CALCIOFILI E DINTORNI: TANTI MODI PER SEGUIRE UNO SPORT

01.10.2019 19:31 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
CALCIOFILI E DINTORNI: TANTI MODI PER SEGUIRE UNO SPORT

Ogni anno, in pratica, almeno stando ai numeri, il calcio si conferma come primo sport nazionale.

Si tratta di una passione che tiene conto di cifre da capogiro, spesso annualmente sottolineate da indagini statistiche dedicate, e riguardanti sia l’insieme di persone che lavorano nel settore, - dai calciatori agli arbitri, fino agli allenatori, ai tecnici e ai dirigenti - che quelle che, a vario titolo, seguono tale sport, dai tesserati ai semplici amatori. Tutto questo senza tenere conto del fatto che tale sport, anche a livello non agonistico, è praticato e amato da bambini e ragazzi di tutte le età, da sempre.

Se si considera il Report Calcio 2019, a conferma di ciò, si può notare in generale un trend di crescita positivo in relazione ai ricavi del calcio professionistico, che ha prodotto, anche nel 2017/2018, un introito di 3, 5 miliardi di euro, dovuti anche - ma non soltanto - al contributo degli sponsor e delle attività commerciali ad esso connesse. Tutto ciò, chiaramente, va collegato e rapportato ai diversi costi, come ad esempio quello del lavoro.

In ogni caso si tratta di un indicatore importante rispetto a una passione ancora viva e attiva da parte degli italiani per il primo sport nazionale.

Il suddetto Report infatti, che rappresenta un vero e proprio censimento del calcio italiano attuale, mostra anche quanto è alto il numero di persone che, a vario titolo, gravita intorno a tale universo, mettendo in evidenza l’ampia portata del fenomeno.

Si parla infatti di:

- 1.057.690 di calciatori

- 12.449 società

- 66.492 squadre

- 28.880 tecnici

- 237.611 dirigenti

- 31.812 arbitri

- 12.415 campi sportivi omologati

- 1.355.993 totale di tesserati nel 2017/2018

- 367.006 campionati del settore giovanile

- 3.068 campionati professionistici

- 197.467 campionati dilettantistici

- 567.541 partite ufficiali

In particolare, l’alto numero di tesserati fa intuire anche l’ampiezza del pubblico, non solo di serie A, come dimostrano,ad esempio, i 25.987 spettatori totali delle prime gare della Reggina, con una media di 8.600 tifosi per ogni partita giocata al Granillo.

Ma seguire il calcio non è solo un fatto di partecipazione allo stadio: la tendenza nazionale infatti include anche tale sport tra le principali forme di intrattenimento, dalla visione delle partite in streaming fino al mondo dei social e a quello delle scommesse.

Sempre di più sono infatti anche gli operatori legati a queste attività, come ad esempio i blogger e i giornalisti specializzati, oppure i bookmaker, ovvero quei soggetti che, evidenziando quali sono le migliori quote maggiorate, consentono anche agli interessati di puntare sulla propria squadra del cuore in modo vantaggioso.

Dalla A alla C: il tifo non conosce serie

E, come si è detto, non è soltanto la serie A a sbancare il botteghino degli abbonati.

Sempre più ampia è infatti anche la partecipazione allo stadio dei tifosi di serie B e di serie C, mossi molto spesso dall’amore e dal tifo sincero verso la squadra della propria città.

La Lega Pro, a conferma di ciò, ha recentemente condiviso i dati rilevati in merito agli abbonati per la prossima stagione: si parla di oltre 90 mila tifosi che hanno acquistato un abbonamento per uno dei 60 club impegnati nel campionato Serie C.

Un dato importante e piuttosto significativo, conquistato anche grazie ad appositi sconti sui prezzi degli abbonamenti, specialmente per le famiglie, nell’ottica primaria di incoraggiare la partecipazione dei tifosi allo stadio, con l’ulteriore obiettivo di coinvolgere i più giovani in modo attivo verso questo sport, amato a tutti i livelli.

I dati di cui sopra sono anche confermati dalla prevendita dei tagliandi per alcune attesissime partite, proprio a poche ore dalla disputa delle stesse, come, ad esempio, nel caso del match che ha visto sfidarsi Reggina e Catania. Esso ha infatti raggiunto le quasi 4 mila presenze annunciate, tenendo anche conto degli abbonamenti già sottoscritti e dei biglietti venduti e considerando inoltre che sono andati a ruba in particolar modo i biglietti per la Tribuna Sud, ovvero quella dei tifosi più sfegatati. Un numero che parla chiaro se si pensa che la capienza totale della Curva Sud è di circa 5200 posti a sedere.