LE PAGELLE DELLA REGGINA - Squadra appagata, Crisetig predica nel deserto

16.03.2021 21:25 di Valerio Romito   vedi letture
LE PAGELLE DELLA REGGINA - Squadra appagata, Crisetig predica nel deserto

NICOLAS 6 – Forse vede in ritardo la conclusione dalla distanza, comunque molto angolata, che decide il match, ma non gli si possono attribuire particolari responsabilità

LAKICEVIC 6 – Partita ordinata per come ci ha abituato nelle ultime settimane, è spesso lui a cercare di far partire la manovra da dietro (DAL 52’ BIANCHI 5,5 – Non riesce a dare quella dinamicità che sarebbe servita alla squadra nel momento in cui il gioco appariva sin troppo stagnante, e cicca incredibilmente la palla del possibile pareggio)

LOIACONO 6 – Qualche errore in anticipo poco consono alla sua esperienza, ma stasera non sono le punte bresciane ad impensierire gli amaranto

STAVROPOULOS 6,5 – Ancora una volta il migliore dei suoi dietro, è sempre l’ultimo baluardo anche quando il centrocampo filtra meno del solito

LIOTTI 5,5 – Sull’impegno e la corsa nulla da dire tant’è che finisce con i crampi, tuttavia sembra agire senza grande costrutto

DELPRATO 5,5 – Schierato a sorpresa in un ruolo che non ricopriva da tempo, cerca di tamponare gli avversari con grande dinamismo ma finisce col correre a vuoto, nel finale va poco convinto in un paio di situazioni molto favorevoli in area ospite

CRISETIG 6,5 – In pratica tocca a lui l’intero onere di dirigere i compagni, lo fa con una precisione e puntualità degne di categorie superiori, nel finale anche da terzino sinistro non demerita

RIVAS 5,5 – Dimostra di aver ritrovato lo spunto dei bei tempi, ma sullo 0-0 spreca clamorosamente un contropiede in superiorità numerica concludendo debolmente invece di servire i meglio piazzati compagni, e che poteva cambiare le sorti della contesa (DAL 66’ DENIS 6 – Dalle sue sponde nel finale maturano le convulse occasioni finali, ma quella che può rivelarsi decisiva finisce con un incredibile triplo liscio dentro l’area piccola, sintomo che non è serata)

KINGSLEY 5,5 – Non è Folorunsho e non lo si può pretendere, qualche buon tocco di prima ma ha tra i piedi la migliore occasione del primo tempo e la manda alle stelle (DAL 52’ MENEZ 5 – Che uno come lui non possa essere contento del poco utilizzo ci sta, tuttavia in campo non dimostra di voler far cambiare idea al tecnico, limitandosi a tocchi elementari e molte pause)

BELLOMO 6 – Ormai in testa alle gerarchie di Baroni, lo ripaga con tanta disciplina ed applicazione anche in copertura, peccato solo che stasera non trovi la giocata illuminante (DAL 66’ SITUM 5,5 – Si intestardisce nel voler saltare l’uomo quando forse sarebbe stato più utile scodellare palloni in area)

OKWONKWO 6 – Probabilmente non era il tipo di gara adatto a lui, qualche buono spunto inziale ma per il resto viene ben controllato dai forti centrali di casa (DAL 59’ MONTALTO 5,5 – Non riceve palloni agevoli ma in alcuni frangenti dentro l’area di rigore avrebbe potuto fare meglio)

BARONI 5,5 – Così come successo dopo l’exploit di Ferrara, la vittoria prestigiosa e convincente del turno precedente diventa quasi appagante pochi giorni dopo, la squadra gioca anche un discreto primo tempo nonostante qualche esperimento in mezzo al campo stavolta non convinca a pieno, ma il gol subito a freddo ad inizio ripresa sembra mandare in tilt l’intero collettivo, e la reazione nel finale appare tardiva e molto confusionaria