LE PAGELLE DELLA REGGINA - Cionek è un muro, Galabinov qualità e concretezza

11.09.2021 20:51 di Valerio Romito   vedi letture
LE PAGELLE DELLA REGGINA - Cionek è un muro, Galabinov qualità e concretezza
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport

MICAI 6 – Si fa trovare pronto su una conclusione ravvicinatissima sul finire del primo tempo, mentre può solo guardare il fendente di Benali anche perché coperto da diversi calciatori

LAKICEVIC 6 – Finché le gambe lo accompagnano cerca continue sovrapposizioni con Ricci, nel finale contiene come può le scorribande dei locali

CIONEK 7 – Stasera è davvero un muro, non lascia passare uno spillo e compie alcune diagonali da scuola calcio

STAVROPOULOS 6,5 – Una piccola indecisione in area piccola ma senza conseguenze, per il resto le prende tutte lui

DI CHIARA 6,5 – Si fa apprezzare soprattutto in fase di contenimento, Kargbo va al doppio della velocità ma in pratica non se ne accorge nessuno

RICCI 6,5 – Buona parte del merito sul gol del vantaggio è sua, si procura con astuzia la punizione e sulla stessa serve un pallone perfetto sulla testa del bulgaro, sfiora anche il raddoppio nella ripresa (DAL 73’ CORTINOVIS 6 – Aglietti lo butta nella mischia all’esordio tra i professionisti in un derby, segno che crede molto nelle capacità del talentino orobico)

CRISETIG 6 – Il terreno è tutt’altro che congeniale alle sue caratteristiche, si arrangia come può ma rischia un cartellino di troppo ed il tecnico saggiamente lo sostituisce (DAL 73’ BIANCHI 6 – Evidentemente più a suo agio nel pantano crotonese, pensa a “pulire” tutto ciò che gli capita tra i piedi)

HETEMAJ 6,5 – In una gara dai toni agonistici elevati la sua esperienza risulta decisiva, tante giocate sporche ma estremamente efficaci per spezzare il ritmo dei padroni di casa

BELLOMO 6,5 – Nella prima frazione è in assoluto il più attivo in campo, gioca tantissimi palloni quasi mai banali, ulteriore sintomo di come ormai sia diventato un giocatore su cui si può contare sempre (DALL’84’ LIOTTI S.V.)

MONTALTO 6,5 – Alla consueta generosità stasera unisce molta concretezza, preziosissimo nel far salire la squadra agendo prevalentemente di sponda e soprattutto sprecando pochissimo (DAL 62’ LARIBI 6 – Si costruisce un paio di buone opportunità in ripartenza ma non trova lo spunto decisivo)

GALABINOV 7 – Tanta qualità in ogni singola giocata, e come con la Ternana diventa decisivo al primo pallone toccato in area avversaria, come solo gli attaccanti di razza sanno essere (DALL’84’ TUMMINELLO S.V.)

AGLIETTI 6,5 – Il pareggio a conti fatti è estremamente pesante poiché conquistato sul campo di una delle favorite, in condizioni metereologiche al limite e con il reparto offensivo significativamente rimaneggiato, si può sempre migliorare in alcuni aspetti ma il viatico appare quello giusto