L'allarme dell'Istituto Superiore della Sanità: "Italia verso scenario di tipo 4. Undici Regioni a rischio elevato"

30.10.2020 17:15 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
L'allarme dell'Istituto Superiore della Sanità: "Italia verso scenario di tipo 4. Undici Regioni a rischio elevato"

"L'Italia è in uno scenario di tipo 3 ma in evoluzione verso il 4. L'Indice Rt, che calcola la capacità di replicazione dei contati in Italia è a 1,7, ancora in crescita. Tutte le regioni sono sopra il valore Rt 1 e molte anche significativamente sopra, e questo è un elemento importante", spiega Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità nel commentare gli ultimi dati sulla diffusione del Covid-19 in Italia.

Scrive Repubblica: "11 regioni e Province autonome sono da considerare a rischio elevato di una trasmissione non controllata e 8 sono classificate a rischio moderato con probabilità elevata di progredire a rischio alto nel prossimo mese”. Del gruppo maggiormente in difficoltà fanno parte Abruzzo, Basilicata, Calabria, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Val d'Aosta, Veneto. A rischio moderato ci sono Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Molise, Umbria e nelle Province di Bolzano e Trento".

Spiega l'ISS: "In alcune regioni c'è già uno scenario compatibile con il 4, quello che in base al documento che indica le misure da prendere per prevenire e fronteggiare il Covid, per il quale è indicato il lockdown. In realtà il numero è inferiore a quello della settimana scorsa ma perché una parte delle amministrazioni locali, appunto, non hanno comunicato tutti i dati. Riguardo alla situazione nazionale, Brusaferro conferma che "è compatibile con lo scenario 3 verso lo scenario 4".