L'ANGOLO DEI TIFOSI, tanti temi caldi in casa Reggina: eccole vostre mail

13.11.2019 11:56 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
L'ANGOLO DEI TIFOSI, tanti temi caldi in casa Reggina: eccole vostre mail

La vittoria contro la Casertana,le vicende legate alla Reggina, a voi la parola

Attendiamo dunque le vostre considerazioni sulla squadra di Toscano e più in generale sul cammino degli amaranto dopo quattordici giornate.

Inviate le vostre mail a tuttoreggina@libero.it.

Buongiorno redazione

Cosa dire in merito alle dichiarazioni ascoltare dal mister del Bari? Nulla direi! Augurare un infortunio ad un ragazzo che nella sua carriera ne ha già avuti già due pesanti, classifica l'essere (la parola uomo é ben lontana da poter essere accostata a costui) per quello che é!

Io voglio augurare al Bari di avere tutti i giocatori sani fino all'ultimo minuto dell'ultima giornata perché nel calcio come nella vita, vincere o perdere é più bello quando le battaglie sono epiche (come disse Achille ad Ettore: "non sarà una pietra a darmi la gloria che mi spetta").

Un piccolissimo desiderio però lo vorrei esprimere: alla luce di bari-reggina, quando la nostra curva chiese ai nostri calciatori di non esasperare gli animi (giustamente visto il gemellaggio) dopo quell'arbitraggio pessimo, mi piacerebbe che la stessa cosa fosse fatta dai tifosi del Bari nei confronti dei loro tesserati visto che non é la loro prima caduta di stile nelle interviste rilasciate. Capisco che il sogno della maggior parte dei calciatori presenti nella rosa del Bari sogni il Napoli (essendo di proprietà partenopea ed in prestito) e quindi poco interessati a mantenere un determinato profilo, ma credo che finché indossino la maglia del Bari dovrebbero rispettare la tifoseria barese ed i loro gemellati.

Saluti

Demetrio da Torino

Il sottoscritto Rosario Pagano, tifoso della Reggina, sono allibito che un vostro tesserato possa permettersi di augurare un infortunio ai giocatori della Reggina ed in particolare ad un ragazzo Simone Corazza di 27 anni, reduce da almeno un paio di gravi infortuni che ne hanno sicuramente condizionato la carriera che quest’anno nella Reggina lo vede finalmente felice di poter esprimere le proprie potenzialità essendo al comando della classifica dei capocannonieri del girone C della serie C con 12 reti in 14 partite. Credo che l’invidia sia una brutta bestia ma non credevo si arrivasse a tanto. Il sig. (sic!) Vivarini dovrebbe fare pubblicamente le proprie scuse se non alla Reggina almeno al Sig. Simone Corazza. La società Bari dovrebbe quanto meno prendere le distanze da tali dichiarazioni. Chiedo scusa per lo sfogo ed auguro un buon lavoro a tutti e soprattutto al ns. mister Sig. Domenico Toscano. Forza Mimmo. Forza Reggina. Signori si nasce. Grazie. Cordiali saluti. 

Rosario

Caro signor Vivarini, in quanto prete( educatore di tantissimi giovani) e  ex cappellano della Reggina le scrivo a seguito delle sue esternazioni su una sua espressione infelice: ( Puo' capitare che Corazza si faccia male, puo' capitare tante situazioni....). Un allenatore ( educatore di calciatori o giovani) non puo' dire questo ai suoi ragazzi.  Mi hanno insegnato ( e lo faccio giornalmente ai miei giovani) che nella vita bisogna dare l'esempio e cioe':Mai invocare o voler godere e provare piacere se accade o capita qualcosa a un giocatore ( puo' essere una qualsiasi persona) avversario ( in questo  caso il bomber Corazza). Puo' capitare: e' questa l'espressione utilizzata da lei...Non si puo' pensare di VINCERE una partita o un campionato augurando  un infortunio  a un giocatore o chissa' cosa alla squadra  avversaria. Caro signor Viviani c'e' una parola tedesca :"SHADENFREUDE"che significa:"gioire, provare piacere per il danno altrui...Purtroppo oggi l'essere umano che non riesce a vincere con le proprie forze  o non riesce a raggiungere un tale obiettivo spera e gode delle   "disgrazie" altrui. Da questa caduta di stile che tutti  possiamo avere  ci si puo' rialzare pronunciando una semplice parola formata da poche lettere:SCUSA...P.S. Se la pronunciassimo tutti , quando sbagliamo allora il mondo sarebbe diverso e anche migliore.

DON GIOVANNI  ZAMPAGLIONE ,PARROCO E EX CAPPELLANO DELLA REGGINA

Buongiorno e complimenti per l’ottimo sito sulla nostra squadra del cuore.

Vorrei avere delucidazioni sull’area dello stadio

data la scelta di Gallo di rinnovare lo stadio inserendo attività commerciali e costruendo un parcheggio multilivello nell’area ferroviaria (oggi proprietà del comune) volevo sapere se era già previsto un progetto complessivo per l’intera area data anche l’intenzione del CONI di costruire in quella zona una piscina olimpionica

Distinti saluti

Giuseppe Meduri

Spett.le redazione,

Non capisco il motivo per cui molti allenatori (Lucarelli e Vivarini su tutti) piuttosto che guardare in casa loro, mettono il becco nelle faccende di casa nostra. L’allenatore del Catania minimizzando il distacco in classifica dalla Reggina, quasi a considerarlo come non meritato; quello del Bari “auspicando” infortuni a carico dei nostri giocatori e così tanti altri. Sarà l’invidia? La Reggina sta meritando ampiamente la posizione che occupa, legittimata tra l’altro dal bel gioco e dall’impegno profuso durante gli allenamenti. Gli altri, per il momento possono solo stare a guardare e, probabilmente, prendere esempio. Forza Reggina 

Rocco