UNDER 17 SERIE A-B, oggi la Reggina debutta a Crotone. Il CALENDARIO degli amaranto e il regolamento del torneo

26.09.2020 10:55 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
UNDER 17 SERIE A-B, oggi la Reggina debutta a Crotone. Il CALENDARIO degli amaranto e il regolamento del torneo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com

Al via nel pomeriggio, presso il campo di Cotronei, il campionato Under 17 serie A e B: l'anticipo è tra il Crotone e la Reggina.

La squadra allenata da Francesco Ferraro dovrà misurarsi con squadre di rango. Amaranto nel girone C con queste avversarie:

CLICCA QUI PER CONSULTARE LA SEZIONE GIOVANILI REGGINA, DEDICATA ALLE SQUADRE DEL VIVAIO AMARANTO

Ascoli
Benevento
Cosenza
Crotone
Pescara
Empoli
Fiorentina
Frosinone
Lecce
Napoli
Reggina
Roma
Salernitana 

Ecco il calendario completo dei ragazzi:

ANDATA

1a giornata - 27 settembre: CROTONE-REGGINA

2a giornata  - 4 ottobre: REGGINA-FIORENTINA

3a giornata  - 11 ottobre: EMPOLI-REGGINA

4a giornata  - 18 ottobre: REGGINA-COSENZA

5a giornata - 25 ottobre: ASCOLI-REGGINA

6a giornata  - 1 novembre: REGGINA-LECCE

7a giornata - 8 novembre: DELFINO PESCARA-REGGINA

8a giornata  - 15 novembre: REGGINA-BENEVENTO

9a giornata - 29 novembre: ROMA-REGGINA

10a giornata  - 6 dicembre: REGGINA-SALERNITANA

11a giornata - 13 dicembre: NAPOLI-REGGINA

12a giornata - 20 dicembre: REGGINA FROSINONE

13a giornata - 10 gennaio: RIPOSO

RITORNO:

1a giornata -  17 gennaio 2021: REGGINA-CROTONE

2a giornata  - 24 gennaio: FIORENTINA-REGGINA

3a giornata  - 31 gennaio: REGGINA-EMPOLI

4a giornata  -  7 febbraio: COSENZA-REGGINA

5a giornata -  14 febbraio: REGGINA-ASCOLI

6a giornata  -  21 febbraio: LECCE-REGGINA

7a giornata - 28 febbraio: REGGINA-PESCARA

8a giornata  -  7 marzo: BENEVENTO-REGGINA

9a giornata - 14 marzo: REGGINA-ROMA

10a giornata  - 28 marzo: SALERNITANA-REGGINA

11a giornata - 11 aprile: REGGINA-NAPOLI

12a giornata - 18 aprile: FROSINONE-REGGINA

13a giornata - 25 aprile: RIPOSO

IL REGOLAMENTO del CAMPIONATO:

Articolo 02 – FORMULA DEL CAMPIONATO

Il Campionato si articola in quattro fasi successive: a) Gironi Eliminatori (gare di andata e ritorno con sistema cosiddetto all’italiana); b) Play Off 1° e 2° Turno (gare uniche); c) Quarti di Finale (gare di andata e ritorno); d) Fase Finale a 4 (Semifinali e Finale per il 1° e 2° posto in gara unica).

Articolo 03 – GIRONI ELIMINATORI

Le 40 squadre iscritte sono suddivise in due gironi (A e C) da tredici e un girone (B) da quattordici squadre ciascuno. Al termine della prima fase del Campionato, le squadre classificate al 1° e 2° posto di ogni girone accedono direttamente ai Quarti di Finale. Le squadre classificate al 3° e 4° posto di ogni girone, la squadra classificata al 5° posto del girone B e la migliore squadra classificata al 5° posto tra i gironi A e C, disputeranno i Play Off. Le classifiche dei gironi eliminatori vengono compilate tenendo conto, nell’ordine:

- dei punti in classifica;

- in caso di parità tra due squadre, dei punti conseguiti negli incontri diretti. In caso di parità, della differenza reti negli incontri diretti. In caso di ulteriore parità, si tiene conto della differenza reti ottenuta in Campionato, in seguito del maggior numero di reti segnate.

Nel caso la parità persista, si tiene conto della classifica disciplina calcolata in base ai provvedimenti adottati, in seguito si ricorre al sorteggio; - in caso di parità tra tre o più squadre, della classifica avulsa tra le squadre interessate, calcolando i punti conseguiti negli incontri diretti. A parità di punti si tiene conto della differenza reti negli stessi incontri.

Nel caso in cui due o più squadre interessate permangano ancora in parità, si tiene conto, nell’ordine, della differenza reti negli incontri diretti tra le squadre interessate, della differenza reti ottenuta nel Campionato, in seguito del maggior numero di reti segnate. Nel caso la parità persista, si tiene conto della classifica disciplina calcolata in base ai provvedimenti adottati, in seguito si ricorre al sorteggio.

Per determinare la migliore squadra quinta classificata tra i gironi A e C, si tiene conto, nell’ordine:

- dei punti in classifica, della miglior differenza reti, del maggior numero di reti segnate.

Nel caso la parità persista, si tiene conto della classifica disciplina calcolata in base ai provvedimenti adottati, in seguito si ricorre al sorteggio. Tutto questo in deroga all’art. 51 delle N.O.I.F..

Articolo 04 – PLAY OFF

Al termine dei Gironi Eliminatori, verrà stilata una graduatoria di merito tra le squadre terze classificate (sigla A), quarte classificate (sigla B) e quinte classificate (sigla C), tenendo conto, nell’ordine, dei seguenti criteri:

- miglior coefficiente dei punti in classifica in rapporto al numero di gare disputate, miglior coefficiente della differenza reti in rapporto al numero di gare disputate, miglior coefficiente del numero di reti segnate in rapporto al numero di gare disputate. Nel caso la parità persista, si tiene conto del minor coefficiente della classifica disciplina calcolata in base ai provvedimenti adottati in rapporto al numero di gare disputate, in seguito si ricorre al sorteggio.

Sigla A (terze classificate)

A1 – miglior terza classificata

A2 – seconda miglior terza classificata

A3 – terza miglior terza classificata

Sigla B (quarte classificate)

B1 – miglior quarta classificata

B2 – seconda miglior quarta classificata

B3 – terza miglior quarta classificata

Sigla C (quinte classificate)

C1 – miglior quinta classificata

C2 – seconda miglior quinta classificata

Gli accoppiamenti dei Play Off 1° Turno saranno:

Gara 1: A1 – C2

Gara 2: B1 – B2

Gara 3: A2 – C1

Gara 4: A3 – B3

Gli accoppiamenti dei Play Off 2° Turno saranno:

Vincente Gara 1 – Vincente Gara 2

Vincente Gara 3 – Vincente Gara 4

Per determinare le squadre vincenti nei Play Off 1° e 2° Turno, si terrà conto del maggior numero di reti segnate. In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari, le squadre devono disputare due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. Nel caso permanga parità dopo i due tempi supplementari, l’Arbitro provvede a far battere i tiri di rigore nel rispetto delle vigenti norme federali. Tutte le gare si disputeranno in casa delle squadre miglior classificate in base alla suindicata graduatoria.

Articolo 05 – QUARTI DI FINALE

Al termine dei Gironi Eliminatori e dei Play Off, verrà stilata una graduatoria di merito tra le squadre prime classificate (sigla A), seconde classificate (sigla B) e tra le due qualificate dai Play Off (sigla C), tenendo conto, nell’ordine, dei seguenti criteri: - (miglior piazzamento in classifica, per le due qualificate dai Play Off), miglior coefficiente dei punti in classifica in rapporto al numero di gare disputate, miglior coefficiente della differenza reti in rapporto al numero di gare disputate, miglior coefficiente del numero di reti segnate in rapporto al numero di gare disputate.

Nel caso la parità persista, si tiene conto del minor coefficiente della classifica disciplina calcolata in base ai provvedimenti adottati nei Gironi Eliminatori in rapporto al numero di gare disputate, in seguito si ricorre al sorteggio.

Sigla A (prime classificate)

A1 – miglior prima classificata

A2 – seconda miglior prima classificata

A3 – terza miglior prima classificata

Sigla B (seconde classificate)

B1 – miglior seconda classificata

B2 – seconda miglior seconda classificata

B3 – terza miglior seconda classificata

Sigla C (qualificate dai Play Off)

C1 – miglior qualificata

C2 – seconda miglior qualificata

La graduatoria determinerà gli abbinamenti dei Quarti di Finale come di seguito indicato.

Le gare di andata si disputeranno in casa delle squadre con il peggior piazzamento in graduatoria:

Quarto di Finale (Q1) C2 – A1

Quarto di Finale (Q2) C1 – A2

Quarto di Finale (Q3) B3 – A3

Quarto di Finale (Q4) B2 – B1

A conclusione delle gare di andata e ritorno, si qualificheranno alle Semifinali le squadre che hanno ottenuto il maggior numero di punti (3 punti per la vittoria, 1 punto per il pareggio, 0 punti per la sconfitta); in caso di parità di punteggio, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità, si qualificheranno le squadre con il miglior piazzamento nella suindicata graduatoria (non si disputano i due tempi supplementari).

Articolo 06 – FASE FINALE A

4 Al termine dei Quarti di Finale, si disputerà la Fase Finale a 4, con le Semifinali e la Finale per il 1° e 2° posto che si disputeranno in gara unica su campo neutro secondo gli abbinamenti di seguito indicati:

Semifinale (S1) Vincente Q1 – Vincente Q4

Semifinale (S2) Vincente Q2 – Vincente Q3

Finale Vincente S1 – Vincente S2

Nelle Semifinali e nella Finale per il 1° e 2° posto, in caso di parità al termine dei due tempi regolamentari, le squadre devono disputare due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. Nel caso permanga parità dopo i due tempi supplementari, l’Arbitro provvede a far battere i tiri di rigore nel rispetto delle vigenti norme federali. Il calendario e le date di svolgimento della Fase Finale a 4 verranno resi noti con successivo Comunicato Ufficiale.

Articolo 07 – SUPERCOPPA NAZIONALE UNDER 17

La Società vincente il titolo di Campione d’Italia Serie A e B e la Società vincente il titolo di Campione d’Italia Serie C disputeranno, in gara unica, la Finale per l’assegnazione della Supercoppa Nazionale Under 17. In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari, si disputeranno due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. Nel caso permanga parità dopo i due tempi supplementari, l’Arbitro provvederà a far battere i tiri di rigore nel rispetto delle vigenti norme federali. La data di svolgimento verrà resa nota con successivo Comunicato Ufficiale

Articolo 11 – DURATA DELLE GARE E SOSTITUZIONE DEI CALCIATORI

La durata delle gare è fissata in due tempi di 45 minuti ciascuno. Nel corso delle gare sono consentite le sostituzioni di sette calciatori, indipendentemente dal ruolo ricoperto. Nelle gare in cui non sono previsti o non vengono effettivamente disputati i tempi supplementari, ogni squadra potrà effettuare le sette sostituzioni in tre momenti qualsiasi di gara, oltre all’intervallo tra il primo e il secondo tempo.

Nelle gare in cui vengono effettivamente disputati i tempi supplementari, ogni squadra potrà usufruire anche di un quarto momento di gara nei tempi supplementari, oltre all’intervallo tra il termine dei tempi regolamentari e l’inizio dei tempi supplementari, nonché nell’intervallo tra il primo tempo supplementare e il secondo tempo supplementare. Al termine dei tempi supplementari, non sarà possibile effettuare sostituzioni residue, tranne che nel caso di infortunio del portiere, prima o durante l’esecuzione dei tiri di rigore, secondo quanto previsto dalla regola 10 punto 3 del Regolamento del Giuoco del Calcio.

L’inosservanza di tale norma, è punita con la punizione sportiva della perdita della gara, fatte salve le ulteriori sanzioni previste dal C.G.S.. Per tutte le gare di Campionato, nelle liste di presentazione all’Arbitro potranno essere indicati fino a 20 calciatori (9 di riserva anziché 7), fermo restando il limite di sette sostituzioni, come da regolamento.