13 GIUGNO 1999 - Ecco i vostri ricordi del giorno della storiA!

13.06.2013 13:00 di Redazione Tuttoreggina   Vedi letture
13 GIUGNO 1999 - Ecco i vostri ricordi del giorno della storiA!

13 giugno 1999. Una data indimenticabile per qualsiasi tifoso amaranto, una giornata che un reggino doc non scorderà mai. Vi abbiamo chiesto di raccontare i vostri ricordi di quel giorno e avete subito risposto presente. Ecco i primi racconti dei supporters amaranto, di chi era a Torino e di chi ha visto la partita davanti alla tv, con la famiglia, i parenti o in qualsiasi altro posto. Quel giorno, è stata scritta la storiA! Continuate a inviarci i vostri ricordi all'indirizzo mail supporters@tuttoreggina.com.

Gentile redazione, accetto volentieri il vostro invito di rivivere quel "fatidico" giorno del 13 Giugno di 14 anni fa. Io reggino della provincia, lavoro e vivo da 30 anni a Torino ed il fatto di poter assistere all'ultima partita di campionato alla partita della "vita" , fra la squadra per cui tifavo ed il Torino, squadra per la quale simpatizzo, ha stuzzicato la mia fantasia che già pregustava, in caso di promozione, gli scontri con le big della Serie A. Inutile nascondere che questo evento ha letteralmente condizionato la mia vita nella settimana che ha preceduto la partita stessa, in tutti i sensi. Mi ricordo che mi presentai all'allora "Delle Alpi" tre ore prima che iniziasse la partita (abito ad un quarto d'ora d'auto dall'attuale "Juventus Stadium") proprio per non perdermi nulla dello spettacolo che sarei andato a vedere. Ricordo ancora con profonda  emozione i cori, gli striscioni e le bandiere agitate da bambini, giovani ed anziani tutti accomunati da un solo ed unico amore: la Reggina. All ' interno dello stadio la coreografia era da brividi e ci ha accompagnati per tutti i 90 minuti. Mi ricordo ancora che l'arbitro fischio' la fine della partita con parecchi minuti di anticipo, in quanto migliaia di tifosi si erano assiepati lungo il perimetro del campo di gioco e ciò impediva lo svolgimento della gara in quei minuti finali. Devo dire che in quel momento ho maledetto non poco quei tifosi a bordo campo in quanto si poteva correre il rischio che la partita potesse essere sospesa per impossibilità di proseguire lo svolgimento regolarmente, e poter vedere così sfumare il "sogno" della Reggina in serie A.
Le ore successive le ho passate seguendo i notiziari nella speranza di non ascoltare quella brutta parola "gara sospesa" e partita da rigiocare . Fortunatamente Il resto lo conosciamo, è  storia calcistica. Questi sono i miei indelebili ricordi che ho di quei bellissimi momenti che speriamo si possano ripetere quanto prima. Grazie Presidente Foti per quello che ci hai regalato, te ne saremo sempre grati.

Salvatore

 

buon giorno a tutta la redazione io abito nella prov di Cosenza ma quel giorno ero dai mieni nonni a Reggio appositamente per questo evento indimenticabile ho guardato la partita a piazza del popolo dove e stato allestito il maxi schermo insieme hai miei cugini c'era un fiume di gente al pareggio di Ferrante gli animi si erano raffreddati era calato 1 silenzio allucinante al goal di Martino no si capiva piu' nulla i miei cugini nella folla li ho persi e ci siamo ritrovati dopo 1 ora 1 emozione unica 1 intera citta' in delirio persone di tutte le eta' sono rientrato a casa alle 4 di notte senza voce(per 3gg) econ 1 mal di testa fortissimo ma in compenso con 1 soddisfazione stupenda abbiamo sfilato per la citta' per circa 1 settimana e abbiamo chiuso con il raduno al
granillo per i festegiamenti con tutti i giocatori e lo staff della reggina calcio. Vi sto scrivendo con la pelle d'oca per quei ricordi indimenticabili e spero ke anche l'anno prossimo sara' uguale per far sventolare in tutta italia la bandiera amaranto dallo juventus stadium al san siro perche ce Lo meritiamo basta vedere su you tube ITALIA-PORTOGALLO al granillo per notare di
che caratura e'!il pubblico reggino abbiamo lasciato tutta l'italia e tutto il Portogallo a bocca aperta ringrazio e saluto.FORZA REGGINA!!!!!!!!!!!

Antonino

 

Oggi é il 13 giugno e per me  é una data che non posso di certo dimenticare visto che nello stesso giorno faccio l'onomastico (mi chiamo Antonio) e visto che oggi é anche il giorno del mio compleanno! Immaginerete quindi cosa abbia significato per me quel famoso 13 giugno 1999! Ricordo che avevamo da poco finito di festeggiare con torta e spumante quando io...ancora ragazzo, mi misi davanti al mio televisore....sulla sdraio, con la radio a palla e la voce di Rocco Musolino che mi entrava nelle orecchie! La tv era sintonizzata su RTV e io ascoltavo e immaginavo tutto quello che accadeva allo stadio....era l'immaginazione di un ragazzo che non  aspettava di sentir gridare quella seria A.....di poterla vedere con i miei occhi! Poi accadde....arrivó il gol di Cozza.....e un urlo fece tremare le mura di casa.....ma come quell'urlo arrivo.....cosí scomparve al gol di Ferrante! Dissi nella mia mente.....non puó accadere....non si puó oggi non andare in A.....e poi....MARTINO! Si lo urlai il suo nome all'infinito.....la gioia era ormai dentro me e quando Rocco disse che era finita....io non sapevo piú che fare! Che regalo mi fece la Reggina quel 1999....e io presi la bici....ci misi sopra una stoffa amaranto con la A scritta sopra.....e pedalai l'ungo tutto il paese! Il sogno era diventato realtá.....eravamo arrivati in serie A!!!

Antonio da Benestare (RC)