Gaz.Sport: "Reggina da pazzi, Corazza colpisce, il derby è amaranto"

13.10.2019 10:55 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Gaz.Sport: "Reggina da pazzi, Corazza colpisce, il derby è amaranto"

"Reggina da pazzi, Corazza colpisce, il derby è amaranto", si legge oggi su Gazzetta dello Sport, pagine nazionali.

"Non delude le attese il sempre sentito derby tra Reggina e Catanzaro in una serata ricca di emozioni. Al Granillo fa festa la Reggina.

A decidere la sfida il solito Corazza con un colpo di testa in elevazione su perfetto assist di Bellomo. Un gol pesante, tre espulsi (compreso il direttore sportivo amaranto Taibi) e un gol partita arrivato a un passo dal novantesimo. La copertina se la prende Corazza, spetta al «cecchino» e capocannoniere solitario del campionato a decidere l’acceso confronto tra Toscano e Auteri, consegnando 3 punti preziosi al primo, il quale per una notte si gode la vetta della classifica in condominio con la Ternana, che però stasera rischia al San Nicola contro un Bari ambizioso.

Come sempre le gare di cartello che si svolgono al Granillo regalano tante emozioni, in campo e soprattutto fuori dal campo. Spettacolare, e non poteva essere diversamente, la coreografia preparata dai supporter amaranto Curva Sud completamente esaurita: «I nostri cuori, la tua gente quella che ti sostiene sempre» recitava lo striscione con le bandierine di colore bianco e amaranto a sventolare al momento dell’ingresso in campo delle squadre. In una sola notte la Reggina ha centrato due obiettivi degli ultimi 10 anni riguardo le presenze al Granillo. Con 15.819 spettatori sugli spalti ad assistere al «derby di Calabria» tra Reggina e Catanzaro, è stato raggiunto il secondo posto superando il match col Monopoli del maggio scorso che aveva fatto accorrere 13.959 persone allo stadio, e per di più scavalcando anche la sfida col Bari dell’agosto 2013 dove le presenze si fermarono a 14.713.

Battute iniziali dai ritmi alti, con il Catanzaro che sorprende la Reggina con un pressing a tutto campo. La prima incursione è giallorossa con Kanoute che entra in area e affrontato da Rossi rovina a terra, ma l’arbitro fa cenno al senegalese di alzarsi. Risponde la formazione di casa con un tiro dalla distanza di Bellomo che non impensierisce Di Gennaro. Gioco molto spezzettato con il direttore di gara che si dimostra molto fiscale nell’interpretazione dei falli non concedendo mai la regola del vantaggio. Così finiscono nella lista degli ammoniti uno dopo l’altro Martinelli, Celiento e De Rose. Proprio il capitano amaranto al minuto 37 commette un inutile fallo su Kanoute e l’arbitro prima estrae il cartellino giallo e poi il rosso. In inferiorità numerica Toscano toglie la punta Reginaldo per Sounas che si piazza nella linea mediana per un 3-4-1-1. Nel recupero espulso per proteste il direttore sportivo della Reggina Taibi. A inizio ripresa dopo neanche 2 minuti si ristabilisce la parità numerica in campo perché Martinelli, precedentemente ammonito, commette fallo su Corazza e viene espulso. E qui il tecnico Auteri va in confusione cambiando continuamente uomini e moduli, consegnandosi ai padroni di casa. Bravo Toscano, invece, a non stravolgere nulla e portare a casa la 5a vittoria di fila al Granillo e allungando l’imbattibilità a 9 turni", si legge.