CATANZARO-REGGINA, Auteri avvelenato: "Non ho stretto la mano a Toscano. All'andata il loro presidente..."

26.02.2020 22:53 di Redazione Tuttoreggina Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
CATANZARO-REGGINA, Auteri avvelenato: "Non ho stretto la mano a Toscano. All'andata il loro presidente..."

Gaetano Auteri, tecnico del Catanzaro, ha parlato in sala stampa dopo il ko contro la Reggina:

"Sapevamo che la Reggina fosse una squadra matura e consapevole. Il risultato non è giusto, ma dopo la partita è inutile dirlo. C'è stato molto equilibrio, cè mancato quel quid in più in termini di qualità e esperienza. C'è stata qualche furbizia di troppo, anche da parte della panchina, nel finale lui ha esagerato nelle proteste, per questo non gli ho stretto la mano nel finale. Non si può dire nulla alla squadra".

Continua Auteri: "La Reggina ha perso solo due partite in questo campionato e c'è un motivo. Oggi ci siamo un ritrovati, abbiano messo il ritmo giusto. Sono andati in difficoltà questa sera, poi loro sono squadra consapevole. Ci è mancata la zampata per fare il gol, abbiamo avuto le occasioni per segnare. In queste partite un'inezia può fare la differenza".

Sul gol subito: "Eravamo chiuso, Garufo ha fatto filtrare la palla per Doumbia, che poi ha fatto una giocata incredibile, un grande gesto tecnico, non eravamo scoperti. Anche loro hanno fatto alcuni errori nella manovra, la differenza l'ha fatto un pò la conspaevolezza che la Reggina oggi ha a differenza di nostra".

Poi punge: "Il loro presidente all'andata ha fatto cose da dilettanti, noi oggi ci siamo elevati".