REGGINA/ Con il Cittadella possibili novità di formazione

08.04.2011 21:00 di Simone Vazzana   Vedi letture
Laverone nella sfida interna col Pescara
Laverone nella sfida interna col Pescara

In questa stagione, poche volte Atzori ha confermato in blocco l'undici titolare in due partite consecutive. Quando i risultati stentano ad arrivare, poi, si cerca sempre di cambiare qualcosa. Lo dimostrano le tante variazioni, per esempio, che ha subìto il reparto arretrato. Ultima, in ordine di tempo, la panchina di Acerbi (prima volta a non disputare nemmeno 1' in una gara; in occasione dell'altra sua panchina, all'andata con il Pescara, il difensore subentrò nei minuti finali al posto di Costa).

Con il Cittadella, visti i proclami di tutti, dal presidente ai giocatori, la Reggina vuole tornare a vincere al "Granillo", dove la vittoria è stata centrata 8 volte (compresa quella con l'Alessandria in Coppa Italia) in 8 mesi. Non si vince da 5 gare, da quel 2-1 casalingo contro il Frosinone. Poi 4 pareggi e una sconfitta, quella di Empoli. Ma soprattutto prove poco convincenti con squadre nettamente alla portata, quali Triestina e Portogruaro.

E proprio la difesa potrebbe presentare ulteriori novità. In questa settimana si è allenato molto bene Giosa, che dovrebbe guidare il terzetto difensivo, affiancato da Adejo e Costa. Solo panchina, quindi, per Cosenza, ma soprattutto per Acerbi. Atzori, in conferenza stampa (qui il link: CONFERENZA), ha dichiarato come, con il Portogruaro, il difensore ex Pavia sia stato sostituito da un giocatore, Costa, che allo stesso tecnico dà ampie garanzie. Lorenzo Laverone, come abbiamo scritto, nelle ultime sedute ha dimostrato una grande crescita e condizione. Colombo arriva da un periodo di flessione: potrebbe quindi lasciare il posto al giovane toscano. A sinistra, invece, Rizzato è l'unico sicuro del posto.

Anche il centrocampo potrebbe essere rivoluzionato rispetto alle ultime uscite. Montiel, infatti, dovrebbe lasciare il posto a Nicolas Viola in cabina di regia. Il "mastino" di turno potrebbe essere Rizzo, che mercoledì si è allenato regolarmente. Resta comunque aperto il ballottaggio con De Rose che però, come Colombo, non attraversa un grande periodo di forma. Ancora out Tedesco, che non rientrerà nemmeno con il Torino.

Campagnacci dovrebbe essere riconfermato nel ruolo di mezzala, con licenza di offendere e supportare Sarno e Bonazzoli. Ancora panchina, dunque, per Alessio Viola.

Riassumendo, ecco la probabile formazione della Reggina.

REGGINA (5-3-2): Puggioni; Laverone, Adejo, Giosa, Costa, Rizzato; Rizzo, Viola N., Campagnacci; Sarno, Bonazzoli.

Panchina: Kovacsik, Cosenza, Acerbi, Montiel, Colombo, Castiglia (De Rose), Viola A..

Non convocati: Petrocco, Bernardi, Burzigotti, Barillà, Tedesco, Danti, Zizzari.